L’ultima novità del marchio tedesco Nicolai si chiama G1 EBOXX E14 ed è una mountain bike elettrica full suspended dalle elevate performance che vanta nuove e interessanti soluzioni innovative.

La Nicolai G1 EBOXX E14 è una delle poche eMTB prodotte in Europa occidentale, nello stabilimento aziendale sulle montagne dell’Harz, in Germania.

Dotata del motore Performance Line CX di Bosch e di una batteria da 625 Wh, questa eBike ha un’impronta enduro, riscontrabile nelle escursioni da 160 mm e nelle ruote a geometria differenziata.

Non è sicuramente una prodotto adatto a tutte le tasche, infatti il suo prezzo al pubblico parte da 9.199 euro (IVA inclusa), ma è una cifra giustificabile dalla presenza di un montaggio qualitativamente elevato e di tecnologie d’avanguardia.

La eMTB Nicolai G1 EBOXX E14 in colorazione nera vista lateralmente

Nicolai G1 EBOXX E14: geometrie e sospensioni sviluppate per l’enduro

La nuova Nicolai G1 EBOXX E14 è realizzata interamente in lega di alluminio 7020-T6, che rispetto al comune 6061 ha delle caratteristiche tecniche decisamente migliori. La resistenza alla trazione è superiore di circa un terzo, mentre l’elasticità di circa un quinto.

Il materiale robusto e resistente agli urti viene unito tramite saldature di alta qualità per dare origine a un telaio durevole.

A proposito di telaio, Nicolai progetta appositamente la maschera per ogni modello e per ogni misura, le quali sono cinque (S, M, L, XL e XXL) e si adattano a ciclisti di altezza compresa tra 1,55 e 2,10.

Una mountain bike elettrica biammortizzata Nicolai G1 EBOXX E14

I tubi e i componenti lavorati sono torniti e fresati prima di essere montati nella maschera, così da ottimizzare il processo di assemblaggio. In seguito si procedere con la saldatura a punti che avviene in più passaggi utilizzando gas inerte di tungsteno (TIG), che riduce la distorsione e migliora l’allineamento del telaio.

In particolare la geometria della biammortizzata G1 EBOXX E14 è stata sviluppata specificamente per un utilizzo da enduro. Le linee aggressive sono studiate per offrire il meglio sui terreni sconnessi e tecnici.

A tale scopo contribuisce anche la scelta di una geometria di ruote differenziata che assicura stabilità, velocità e maneggevolezza nonché trazione e reattività.

Particolare della saldatura del telaio della Nicola G1 EBOXX E14

Questa eMTB monta infatti una ruota da 29 pollici all’anteriore e una più piccola da 27,5” al posteriore, entrambe con copertoni Continental Der Baron Projekt. Quella anteriore ha un battistrada leggermente più piccolo: 2,4” contro i 2,6” del posteriore.

Che la Nicolai G1 EBOXX E14 sia un mezzo dedicato al mondo enduro lo si capisce anche dando uno sguardo al sistema di sospensioni. Le escursioni in gioco sono da 160 mm sia all’anteriore che al posteriore con una forcella Fox Racing Shox 36 Float e un ammortizzatore a molla Fox Racing Shox Van.

Sapendo l’importanza delle sospensioni e dei loro punti critici, Nicolai utilizza soltanto cuscinetti a sfera a pieno riempimento e a doppia tenuta che sono intelligentemente integrati nella struttura in alluminio fresato CNC.

La scelta consente di ottenere una risposta ottimale alle sollecitazioni e garantire comfort e stabilità a chi monta in sella.

Il motore Bosch Performance Line CX montato sulla Nicola G1 EBOXX E14

Il drive system Bosch e la trasmissione a cinghia

La Nicolai G1 EBOXX E14 si affida a Bosch per quanto riguarda il drive system.

Il motore Performance Line CX di quarta generazione con coppia di 85 Nm assicura leggerezza e compattezza oltre a una spinta potente per affrontare le difficoltà di percorso.

Il propulsore è protetto inferiormente da un parte forgiata in alluminio, mentre lateralmente e frontalmente da parti in plastica, lasciando così spazio libero alla circolazione dell’aria. Il vantaggio per la Nicola G1 EBOXX E14 è quindi un minor surriscaldamento anche durante le lunghe salite.

La batteria ha una capacità di 625 Wh ed è completamente integrata nel tubo obliquo dal profilo estruso. Anche il passaggio cavi è interno e dona un look più fluido e pulito.

Il display che troviamo su questa e-mtb è il Bosch Kiox, a colori e con schermo antigraffio.

Nicolai ha poi scelto di dotare la sua eBike da enduro di cambio elettronico Rohloff E-14 che consente una cambiata precisa e 14 velocità su cui fare affidamento per affrontare ogni tipo di percorso. Il range dei rapporti è del 526% contro il 520 del nuovo Sram Eagle con scalatura 10-52T.

Dettaglio della cinghia di Gates Carbon Drive Revolution

L’innovativo sistema Gates Carbon Drive Revolution è più silenzioso, più fluido e necessita di meno manutenzione rispetto alla trasmissione con catena tradizionale.

Per quanto riguarda la trasmissione invece la G1 EBOXX E14 si affida al sistema Gates Carbon Drive Revolution. L’innovativa cinghia sostituisce così la tradizionale catena, riducendo la necessità di manutenzione al minimo e migliorando la fluidità di pedalata.

A completare il quadro ci pensano i potenti freni a disco idraulici Magura MT7 con dischi da 203/203 mm e il pratico reggisella telescopico wireless Magura Vyron.

Particolare della sella e del reggisella telescopico Magura Vyron

Nicolai G1 EBOXX E14: disponibilità e prezzo

La eMTB Nicolai G1 EBOXX E14 è disponibile in diverse colorazioni a seconda delle preferenze del cliente. Il suo prezzo (IVA inclusa) parte dalla cifra di 9.199 euro in quanto Nicolai realizza telai su misura e consente al proprio pubblico di scegliere alcuni dettagli tecnici o di aggiungere alcune componenti.

Per esempio c’è la possibilità di dotare la G1 EBOXX E14 di kit Explorer, utile soprattutto per chi desidera avere a disposizione un mezzo polivalente. Esso include infatti parafanghi, luci, borse laterali, cavalletto e lucchetto.

Per maggiori informazioni sulla Nicolai G1 EBOXX E14 e su tutte le altre tecnologie di cui è dotata, vi consigliamo di visitare il sito internet ufficiale Nicolai.

Share on Pinterest

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Un giovane comasco con il cuore diviso tra mountain bike, che pratica per diletto nel tempo libero, e la corsa su strada, che ama seguire in TV e dal vivo. La passione per la prima nasce per amore della natura, la seconda grazie ad un nonno tifoso sfegatato del Pirata.