Share with your friends










Inviare

Il marchio M1Sport è da poco “atterrato” in Italia con il modello Spitzing, una mountain bike elettrica con telaio in carbonio e una tecnologia dei suoi componenti all’avanguardia

Paolo Mandelli di Elektra Mobility ha risposto ad alcune nostre domande per capire meglio la tecnologia e il design che stanno dietro a queste bici “spaziali”. Le mountain bike elettriche M1 le potrete testare durante l’edizone di BikeUp 2015 a Lecco dal 19 al 21 giugno.

[ebike.bicilive.it]: Wow, che bici “spaziali”, puoi raccontarci innanzitutto come sono nate e chi è l’azienda M1Sport?
[Paolo Mandelli]: M1 Sporttechnik è figlia del Gruppo Fritzmeier, un’azienda a conduzione familiare, collocata in Baviera. Si tratta di un’azienda che negli anni passati era stata fondatrice della Mistral, le tavole da surf più famose al mondo. La Fritzmeier conta circa 4.000 dipendenti in tutto il mondo, è specializzata ed esperta nella tecnologia del carbonio. La Fritzmeier progetta e produce parti in carbonio per la BMW, utilizzate nelle vetture elettriche sui modelli i3 e i8. Una conoscenza completa sulla fibra di carbonio, dalla progettazione alla realizzazione del prodotto finito. Il marchio M1 rappresenta la “divisione sportiva” della Fritzmeier: “produciamo bici in carbonio dal 1994, non abbiamo mai usato altri materiali e, si spera per parecchio tempo ancora, finché non ci sarà un materiale migliore”.

[ebike.bicilive.it]: Il design è davvero avanzato, perché una scelta così “senza compromessi”?
[PM]: Con materiali come il carbonio si possono realizzare design molto particolari. Noi pensiamo che le persone siano “stufe” del design convenzionale che li rende tutti più o meno uguali. La Spitzing è un progetto “saggio”, una mountain bike elettrica che racchiude unicità di design, innovazione e tecnologia di alto livello; questo ci spinge davvero ad andare avanti con la stessa passione e gli stessi principi progettuali. Le mtb elettriche hanno un potenziale enorme e noi pensiamo che questa nuova categoria abbia bisogno di nuovi progetti, non i vecchi stili come i classici telai a “triangolo”.

[ebike.bicilive.it]: Di certo la qualità sarà al pari dell’aspetto estetico, puoi dirci qualcosa su tecniche di costruzione telaio, motore, batteria, potenza?
[PM]: La Spitzing ha un telaio monoscocca in carbonio da 150 mm all’anteriore e al posteriore. Forse sapete che M1 è stata la prima azienda produttrice di un telaio monoscocca in “carbonio vero” già nel 1994; il modello “Magma” è ancora oggi in produzione. Per il motore – come per la progettazione – stavamo cercando qualcosa di forte, qualcosa fuori dal mondo Bosch e Yamaha. Più forte, più high-tech; così abbiamo iniziato a fare studi ingegneristici in collaborazione con la TQ System, una società anche lei proveniente dalla Baviera, la cui attività principale è l’elettronica e tecnologia applicata su gran parte dei settori di meccanica industriale. Tra le sue specializzazioni troviamo il settore aerospaziale. Insieme abbiamo migliorato l’ex motore centrale “Clean mobile”, rendendolo più forte, più efficiente. Ora possiamo dire che è un motore davvero performante, vincente per la sua potenza, alta tecnologia, sostenibilità, durata ed efficienza. Questo motore ha una coppia di 120 Nm, un vero gioiello. Le persone che provano la Spitzing per la prima volta si rendono conto della differenza con altre mountain bike elettriche provate prima.

Il motore della mountain bike elettrica M1 Sport

Il motore centrale TQ System / Clean mobile ha una coppia di 120 Nm.

Come sulla grande Tesla, anche la nostra tecnologia permette di avere la modalità più aggressiva, il vero turbo. Questa modalità nel nostro sistema verrebbe sviluppata dalla mappatura a livello 5, che offre ben 550% di potenza durante la pedalata muscolare. Le persone amano questa velocità, amano questa accelerazione – che si può sentire anche su una Pedelec Spitzing nonostante il limitatore di velocità sia tarato ai 25 chilometri all’ora – anche su questo modello l’accelerazione è incredibile. Le persone spesso ci chiedono l’autonomia della bici: naturalmente la risposta dipende dal tipo di bici e dal modo in cui si guida. Abbiamo testato percorsi con una Pedelec Spitzing (25 km/h) dove la batteria, grazie alla sua potenza di 880Wh, ha permesso di arrivare a circa 180 km di autonomia. Per la Pedelec S (45 km/h, ricordiamo che in Italia è vietato l’uso di ebike che superano i 25 km/h N.d.r.) si sono registrate autonomie con media di circa 90 – 100 km se non si usa troppo spesso la modalità “turbo” / livello 5. Con la Pedelec R invece, con una potenza massima di oltre 900 watt, l’autonomia a queste prestazioni è limitata a circa 40 km ad alta velocità (con questa bici alcuni tester hanno raggiunto i 70 Km/h, ma sono prove eseguite in aree test N.d.a.) quando si utilizza la modalità più performante per tutto il tempo. Se questo invece non è il modo di utilizzo, allora l’autonomia arriverà a coprire circa il doppio dei chilometri.

[ebike.bicilive.it]: La qualità ha il suo prezzo, giusto?
[PM]: Sì, certo. Ma ne vale la pena! Perché il massimo in termini di design e alta tecnologia. Si inizia con un prezzo di 7.999 euro per la Pedelec Spitzing.

[ebike.bicilive.it]: I vantaggi di usare una bici del genere?
[PM]: É una bici unica, con una accelerazione davvero rapida rispetto alla media, la capacità della batteria è elevata, il materiale del telaio la rende unica, fatta da persone che normalmente sviluppano parti in carbonio per le migliori case automobilistiche del mondo. Quindi lo standard è molto elevato. Anche il design è impressionante. Ed è possibile utilizzarla per farsi una semplice passeggiata, nonché per cavalcare le piste più difficili che si possano incontrare. Crediamo che chi avrà il piacere e l’opportunità di acquistare una bici del genere sarà in grado di comprenderne il valore non solo economico, ma anche di esclusività.

La mountain bike elettrica M1 Sport

La mountain bike elettrica M1 Sport Spitzing è una ebike con telaio in carbonio e un’escursione posteriore di 150mm. La abbiamo solo provata “in piazza” durante il servizio fotografico, ma non vediamo l’ora di testarla su veri tracciati enduro.

[ebike.bicilive.it]: Descrizione generale della gamma?
[PM]: La famiglia Spitzing si basa su tre versioni, disponibili al momento: la Pedelec 25 km/h, la S-Pedelec 45 km/h e la R-Pedelec (Race Pedelec) a tutta potenza, permettendo a biker molto esperti velocità superiori a 70 km/h. Nell’ estate 2015 presenteremo nuovi modelli della Spitzing, vi terremo aggiornati. Inoltre debutterà la nostra prima urban bike, la Schwabing. Schwabing, come forse sapete, ricorda il nome di un quartiere di lusso molto frequentato della città di Monaco di Baviera. Il nome Spitzing invece deriva dal nome di una montagna situata nella regione della Baviera.

Caratteristiche della mountain bike elettrica M1 SPITZING

- Modello: Spitzing
- Ambito di utilizzo: enduro, escursioni, downhill; la Spitzing ti porta ovunque
- A chi la suggerite: amanti della qualità delle “cose belle” che funzionano
- Materiale telaio e peso: carbonio; 1,6 Kg (a nudo)
- Prezzo: nuovo listino 2015/16: 8.499 euro (S), 9.499 euro (R)
- Potenza: 850 Watt R, 500 Watt S, 250 Watt
- Batteria: 880 Wh
- Motore: motore centrale TQ System / Clean mobile (società tedesca high-tech)


Per maggiori informazioni:
Elektra Mobility di Paolo Mandelli, Importatore ufficiale M1 per l’Italia
Emil: bikersoon@gmail.com
Web: elektramobility.com

[Aggiornamento 02.05.2016]: Alla terza edizione di BikeUp, la fiera dedicata alla bici elettrica, Elektra Mobility presenterà l’evoluzione 2016 di questa ebike, la Das Spitzing 2016. Clicca per tutti i dettagli.

A proposito dell'autore

Il primo network dedicato interamente alla bicicletta e a tutte le sue forme: dalla mountainbike alla strada, dalla e-bike alla fixed, dalla bici da bambino alla bici da pro.