Share with your friends










Inviare

In occasione di EuroBike 2019, la più importante fiera del ciclo tenutasi come ormai di consuetudine a Friedrichshafen in Germania, il marchio italiano Polini ha presentato la sua ultima creazione: il nuovo motore per e-bike denominato E-P3 MX.

Nato direttamente dall’evoluzione dell’ormai collaudato Polini E-P3, questa nuova versione denominata “MX” rappresenta un salto di qualità per l’azienda bergamasca Polini, da noi visitata tempo fa.

L’E-P3 MX va di prepotenza a collocarsi tra i numerosi competitor presenti in ambito “Off-road” per quanto riguarda i motori per E-bike. Frutto di un meticoloso e lungo lavoro di ricerca e sviluppo, questa drive unit risponde a tutti quelli che sono gli standard costruttivi di cui la sempre più folta clientela va a “caccia” nel momento dell’acquisto di una nuova eMTB per uso trail/enduro.

Il motore ebike Polini E-P3 MX 2020

Polini E-P3 MX: non solo chiacchiere ma…

Polini ha posto particolare attenzione e cura alla realizzazione di questo nuovo motore, riuscendo così ad ottenere risultati concreti e sorprendenti, come ad esempio un netto calo del peso complessivo che adesso passa a solo 2,9 kg, rendendo così questa nuova generazione di motore più leggera della versione precedente, andandosi di conseguenza a collocare tra quelli che sono i motori più leggeri attualmente presenti sul mercato.

Anche per quanto riguarda la potenza, il salto di qualità è stata notevole e apprezzabile. La coppia Newtonmetrica passa infatti da 70 Nm a ben 90 Nm, alzando così la spinta che il motore può ottenere, soprattutto a bassi regimi.

Il perno centrale raggiunge lo standard odierno di 144 mm, ma nonostante questo, vengono garantiti i medesimi ingombri delle versioni precedenti, con geometrie di supporto verso i telai già sviluppati dai produttori che risulteranno dunque totalmente compatibili ad ospitare questa nuova unità.

Tra le caratteristiche già presenti invece, anche per questa unità ci sarà il supporto completo alla “dual battery” di casa Polini, caratteristica che permette di combinare due batterie (purché siano Polini) portando a estendere l’autonomia incredibilmente fino a 420 chilometri.

La tabella con le geometrie del motore Polini E-P3 MX 2020

La tabella con le caratteristiche del motore Polini E-P3 MX 2020

A questo punto diventa curioso domandarsi quali saranno i produttori che adotteranno questa nuova linea di drive unit sulle proprie E-Bike.

In passato sono stati già tantissimi i marchi che hanno “sposato” la prestante unità prodotta da Polini e che, probabilmente, continueranno ad affidarsi nel corso di questi anni al marchio bergamasco per lo sviluppo delle proprie biciclette a pedalata assistita.

Le partnership più prestigiose vantano grandi nomi illustri di aziende figlie dell’industria ciclistica italiana, volte ad incontrarsi per dare vita ad un progetto innovativo non solo rivolto alle e-MTB ma proiettato anche per il mondo strada e gravel, sempre più in continua crescita. Bianchi, Elios e Pedroni (con la Pedroni E-Pard 2020) sono solo alcuni di questi nomi, dove il binomio 100% Made in Italy ha permesso di dare vita a progetti ambiziosi ed altamente performanti.

Per maggiori info vi invitiamo a visitare il sito internet www.polini.com

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Social media manager, content creator e mountain biker. Appassionato di ciclismo dal 2012, con una costante presenza nel mondo del gravity tra enduro e downhill. Ha lavorato da sempre nel settore, ottenendo importanti riconoscimenti e coltivando di fatto un amore incondizionato per la bicicletta.