Share with your friends










Inviare

Abbiamo testato la nuova mtb elettrica Fulgur Terra Plus 27,5 x 3″ al Bike Shop Test 2015. Grip e potenza le caratteristiche chiave.

Fulgur è un marchio italiano originario di Saronno (VA) che ha esposto i modelli Fulgur Terra 27,5″ e Fulgur Terra Plus 27,5 x 3″. Abbiamo testato in anteprima il modello con ruote plus da 3″ per saggiarne le qualità.

Una foto del motore Brose della Fulgur Terra Plus

Il motore Brose della Fulgur Terra Plus, potenza da vendere.

Montaggio della Fulgur Terra Plus

La Fulgur Terra Plus 27,5″ Plus è una mtb elettrica front da 100 mm spinta dal propulsore Brose da 250 W e 36 Volt, con una batteria da 460 Wh. Fin da subito il motore Brose si è dimostrato ottimo in salita.

La forcella è una RockShox SID ad aria mentre la trasmissione è composta da un gruppo completo Shimano XT 1×11 con rapporti 11-40.

Le ruote sono griffate Fulgur BIG e presentano mozzi FRM e cerchi dal canale interno da 40 mm. I copertoni sono i Vittoria Bomboloni da 3″, dotati di un buon grip in salita nonostante la tassellatura poco aggressiva, un po’ imprecisi nel mantenimento delle traiettorie in discesa su terreni sconnessi.

La posizione sulla sella è comoda e anche altri componenti quali reggisella e freni sono validi, il manubrio è largo e insieme all’attacco manubrio la bici dona confidenza fin da subito.

Un ultimo dettaglio interessante riguarda il telaio in alluminio 7005, composto da parti artigianali lavorate al CNC e le sue misure: il carro lungo 47 cm, l’angolo sterzo da 68° e il piantone sella da 73° risultano un mix ben bilanciato sia in salita sia in discesa.

Le grafiche e i colori sono accattivanti con il contrasto nero-verde acido ripreso su telaio e particolari che dona un look moderno alla ebike.

Fulgur Terra Plus: impressioni di guida

Uno dei sentieri a disposizione al Bike Shop Test presentava una salita molto ripida su erba e terra argillosa bagnate, quindi il posto adatto per mettere alla prova una bicicletta elettrica a pedalata assistita, soprattutto motore e grip delle coperture. Ebbene, la Fulgur Terra Plus è stata una delle poche bici con cui sia riuscito a terminare la salita senza piedi a terra.

Il reggisella Tranz-X è un po’ lento durante l’estensione ma presenta una sorta di ammortizzazione nella modalità “tutto esteso” che torna utile nei tratti pedalati sconnessi. Buona inoltre la prestazione di freni e trasmissione Shimano e i rapporti sono perfetti con la cassetta 11-40T e la corona da 32T.

L’intervento del motore Brose ha avuto qualche incertezza e ne abbiamo già parlato in questo articolo nel paragrafo dedicato alla Rotwildè un problema in via di risoluzione riguardante l’aggiornamento della centralina.

Per il resto, le tre modalità Cruise, Tour e Sport sono ben distinte e sfruttabili a seconda dell’occorrenza, non si sente la necessità di una quarta modalità come in altri motori.

Ho mantenuto la modalità Sport quasi sempre, sia in salita sia in discesa, dove in quest’ultima tornava utile negli “strappetti” in salita che abbondavano sul secondo percorso dei test. L’erogazione è fluida e potente, senza strattoni in pedalata e con consumo della batteria nella norma.

La taglia L (unica a disposizione per la Terra Plus) è leggermente abbondante per la mia statura ma mi sono adattato senza grossi problemi, così come il peso contenuto e la maneggevolezza di questa mtb plus elettrica hanno contribuito a farmi sentire a mio agio. Manual e bunny hop non sono un problema poiché i 19 kg di peso sono ben nascosti.

Una foto delle gomme Vittoria Bomboloni su cerchi da 40mm della ebike Fulgur Terra Plus

La gomme Vittoria Bomboloni su cerchi da 40mm della Fulgur terra Plus, buono il grip in quasi tutti i contesti, la pressione corretta è l’elemento chiave.

Le coperture Vittoria Bomboloni da 3″ mi hanno stupito per il grip in salita pur essendo molto scorrevoli, risultando sufficientemente valide anche in discesa tranne che sui tratti viscidi e sconnessi in contropendenza (non essendo ovviamente nate per questo).

La pressione di esercizio è ciò su cui bisognerebbe spendere più tempo in un test approfondito ma, in questo caso, 1 bar all’anteriore e 1,4 bar al posteriore sono stati il compromesso ideale per le due ore di prova.

In conclusione, la Fulgur Terra Plus è un’ebike molto agile e stupisce per le prestazioni in salita e in discesa. Il prezzo di 4.800 euro è sicuramente una cifra importante per una ebike front ma è giustificato dal fatto di essere un prodotto made in Italy qualitativamente molto elevato.

La chicca

Potenza, grip delle ruote da 3″

La pecca

Poca precisione sullo sconnesso

 

Test mountain bike elettrica Fulgur Terra Plus 27,5"
Montaggio80%
Salita85%
Discesa80%
Potenza motore90%
Fluidità Motore70%
Consumo Batteria80%
Info
Prezzo
  • 4.800 euro
81%Il nostro voto
Voti lettori: (4 Voti)
60%

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso Gravity School. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!