Share with your friends










Inviare

Specialized continua a migliorare e ottimizzare la sua propulsione elettrica Turbo basata sul motore Brose, utilizzando i dati raccolti sino ad ora dai rider e dall’applicazione Mission Control.

L’ultima evoluzione del loro motore è il Turbo 1.3 che da un punto di vista hardware si basa sul nuovo motore Brose S (componenti elettronici fisici) mentre il software (la sua programmazione interna) è stato modificato interamente da Specialized.

La nuova parte software è di fatto trasferibile e compatibile con le precedenti versioni delle motorizzazioni Turbo.

progettazione del motore specialized turbo 1.3

Basato sul Brose S, il nuovo Turbo 1.3 è frutto di un intenso lavoro dei tecnici Specialized a livello sia hardware sia software.

Ricordiamo che Specialized ha sviluppato in autonomia la sua programmazione per il Turbo risolvendo molte criticità che affliggevano il Brose.

In particolare si è lavorato molto sulla trasmissione della potenza, sulla sensibilità di guida, sulla personalizzazione e sull’ottimizzazione dell’autonomia.

specialized turbo levo fsr 2018 con il nuovo motore

La motorizzazione Turbo 1.3 è montata sulla Specialized Turbo Levo FSR 2018 e sarà progressivamente estesa ad altri modelli.

I miglioramenti del motore elettrico Specialized Turbo 1.3

In che cosa è migliorato il motore Specialized Turbo 1.3? Prima di tutto è in grado di fornire il 15% di potenza in più, anche a basse cadenze, sulle salite ripide può fare la differenza fra la perdita di controllo o meno.

La fluidità nell’erogazione della potenza è una caratteristica gradevole ma anche utile nel mantenere trazione su terreni scivolosi o molto sconnessi. Il Turbo 1.3 è notevolmente migliorato in tal senso perchè la misurazione della coppia avviene da entrambi i lati del movimento centrale. Questo accorgimento elimina completamente l’effetto elastico o cosiddetto “yo-yo” di cui soffrivano le precedenti versioni.

motore specialized turbo 1.3

Il nuovo motore Turbo 1.3 fornisce il 15% di potenza in più, evita l’effetto “yo-yo” e si surriscalda di meno.

Il livello di personalizzazione dei parametri comportamentali del motore Turbo 1.3 attraverso l’applicazione Mission Control è molto elevato. Si può personalizzare la percentuale di assistenza per ogni livello e la quantità di corrente di picco, così da adattare il motore al nostro stile di guida e non il contrario.

Tutti sappiamo quanto sia importante usare con parsimonia e ottimizzare l’energia contenuta nella batteria per aumentare l’autonomia.

Il Turbo 1.3 con nuovi magneti è in grado di gestire il trasferimento di potenza al meglio, riducendo le perdite di energia in calore e surriscaldandosi di meno. Il calore in eccesso viene comunque dissipato più efficacemente grazie a dei diffusori metallici chiamati Thermopad.

Specialized ha testato il nuovo motore sulle irte salite delle alpi svizzere, registrando un incremento di velocità dovuto alla sua maggiore resistenza al surriscaldamento.

app mission control di specialized

L’app per smarphone Mission Control permette di configurare e personalizzare tutti i parametri in tempo reale.

Dove posso trovare il nuovo motore Specialized Turbo 1.3?

La nuova propulsione Turbo 1.3 è attualmente impiegata solo nella nuova gamma della Specialized Turbo Levo FSR 2018, ma pensiamo che molto presto verrà estesa tutta la gamma eBike 2018 di Specialized.

I possessori delle versioni Turbo precedenti possono richiedere l’aggiornamento software nel loro punto vendita Specialized di fiducia.

La nuova programmazione sarà in grado di aumentare la fluidità e l’aumento di potenza ma non la gestione del calore che rimane una miglioria fisica esclusiva della nuova unità motore 2018.

Per ulteriori informazioni visitate il sito ufficiale Specialized.

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.