Sempre più utenti stanno utilizzando ebike ed eMTB con il motore tedesco Brose, uno tra i più silenziosi e fluidi che finora abbiamo testato.

Difatti, molti ormai sono i brand che montano il sistema Brose, ma cosa succede se c’è bisogno di assistenza? Per scoprirlo e per saperne di più su Brose abbiamo fatto una chiacchierata con Paolo Zubani di Newen Group.

Newen è il punto di riferimento in Italia per i negozianti e gli utenti che necessitano di assistenza per tutte le ebike motorizzate Brose e batterie BMZ.

foto del sistema Brose 2020

Brose arriva nel 2020 con un sistema non più Open ma “chiuso”, completo di motori, display e batteria da 630 Wh.

[ebike.bicilive.it]: Ciao Paolo e benvenuto su ebike.bicilive.it. Partiamo con la prima domanda che nasce spontanea, chi è Brose? Ci puoi dare un piccolo riassunto sull’azienda, la sua mission e lo sviluppo che sta avendo negli ultimi anni?

[Paolo Zubani]: Brose è un’azienda tedesca nata a Berlino nel 1908. Oggi è leader nella produzione di motori per il mondo automotive (movimento sedili, movimento tergicristalli, alza cristalli, ecc.). Alcuni numeri: 26.000 dipendenti, 63 sedi in 23 paesi, fatturato 6,3 miliardi di euro, l’8% delle entrate viene destinato alla ricerca e sviluppo. Un veicolo su tre, nel mondo, monta almeno un componente Brose.

Per quanto riguarda il mondo ebike, dal 2014 Brose ha deciso di trasferire il suo know-how nel settore dell’elettrico, progettando e realizzando motori performanti e di qualità. L’obiettivo di Brose non è inseguire i volumi delle ebike di fascia bassa ma è stato puntare a quella fascia di mercato dove si potessero apprezzare al meglio le caratteristiche progettuali dei propri prodotti.

Infatti Brose applica i suoi standard qualitativi del ramo automobilistico anche sui motori per e-bike. La qualità e la resistenza dei prodotti vengono assicurate da controlli di laboratorio sistematici e test di sollecitazione intensivi.

foto di un motore Brose aperto

Newen si occupa di tutto ciò che concerne l’assistenza ai sistemi Brose, dal sofware all’hardware.

[ebike.bicilive.it]: Perché un centro assistenza Brose Italia specializzato?

[Paolo Zubani]: In linea con la sua filosofia, Brose ha scelto Newen come partner per lo sviluppo di un centro di assistenza specializzato in quanto azienda seria, organizzata e in linea con gli standard di lavoro tedeschi.

In questo modo riesce ad essere più vicina ai produttori per lo sviluppo e la progettazione di nuove ebike e ai negozianti per la formazione e il pronto intervento in caso di problemi. Grazie a Newen, il 70% delle criticità vengono risolte online entro le 24 ore (problemi principalmente dettati da mancati aggiornamenti o errate configurazioni software).

foto di un tecnico Brose

Il pc è ormai fondamentale nell’ambito ebike, proprio come nell’automotive.

[ebike.bicilive.it]: Da quanto esiste il centro assistenza e di cosa altro si occupa?

[Paolo Zubani]: Newen è in tutto e per tutto il riferimento Brose nel sud Europa (Italia, Spagna e Portogallo). La partnership è nata subito nel 2015 in quanto Newen, con la divisione Industry, lavorava già con Brose nell’automotive.

La sua attività si sviluppa a 360 gradi: commerciale (vendita sistemi completi per i produttori di ebike e vendita pezzi di ricambio per i dealer), marketing (partecipazioni ad eventi, organizzazione corsi di aggiornamento), tecnico (affiancamento per progettazione nuovi prodotti, assistenza post vendita, corsi di formazione tecnica per intervento di primo livello).

foto di un controller Brose

Uno dei nuovi controller Brose, molto minimale, compatto ed ergonomico.

[ebike.bicilive.it]: Se c’è un problema meccanico come rumore o attrito nella pedalata come bisogna comportarsi?

[Paolo Zubani]: Quando si utilizza un motore possono nascere due tipi di problemi: meccanici o di software. In entrambi i casi il centro di assistenza Newen interviene con un contatto telefonico e filtra le problematiche. Subito gestisce le criticità legate al software e grazie alla preparazione specializzata dei suoi tecnici guida i negozi di assistenza alla risoluzione immediata del problema.

Per le problematiche meccaniche si parla di sporadici casi legati alla rumorosità o all’insorgere di attriti. La qualità di produzione dei motori Brose, nonostante la presenza di un componente delicato come il FreeWheel (la ruota libera interna), fa sì che le difettosità siano poche.

In tutti questi casi, vista la delicatezza del prodotto, il centro di assistenza Newen, unico organo autorizzato all’apertura del motore (chiuso con sigillo per evitare manomissioni), procede con l’organizzare il ritiro del pezzo, la riparazione/sostituzione presso la propria officina e la riconsegna, il tutto in tempi brevissimi.

Il centro di assistenza Newen però non si limita a fare assistenza ai motori Brose ma dà un servizio di analisi a 360 gradi sulle problematiche che possono nascere nella comunicazione fisica o software tra i tre componenti elettrici principali di una ebike: motore, batteria e display.

La maggior parte dei problemi nascono proprio da qui. C’è inoltre da sottolineare che Newen è anche centro BMZ (azienda tedesca leader nella produzione di batterie) e interviene direttamente anche su eventuali criticità legate a queste batterie.

foto di un intervento su motore brose

[ebike.bicilive.it]: Se invece il problema è di tipo software (poca assistenza, spegnimenti)?

[Paolo Zubani]: Newen è dotata di software di diagnostica e di una grande esperienza che permette di identificare velocemente eventuali criticità dovute alla comunicazione tra i vari componenti. Tramite telefono o collegamento remoto (utilizzando programmi come Teamviewer tra due computer a distanza) riesce sempre a risolvere la problematica.

[ebike.bicilive.it]: Ci sono altre novità in ambito Brose per il 2020?

[Paolo Zubani] Assolutamente sì. Il 2020 sarà un anno ricco di novità, infatti Brose ha già presentato i suoi nuovi display e la sua nuova batteria Brose da 630 Wh. Tra questi nuovi prodotti si cela la vera novità, un cambio importante di strategia: Brose ha deciso di passare da un sistema open a uno chiuso, questo proprio per andare a ridurre sensibilmente i casi di fermo prodotto. Infatti, con un sistema chiuso si azzerano tutti i problemi di comunicazione tra componenti di brand diversi.

Altra novità è l’introduzione di una propria piattaforma software per la diagnostica e per la gestione dei ticket. Anche tramite questo strumento si andranno a ridurre i tempi dei processi legati ad un problema tecnico.

foto dello spaccato del motore Brose S Mag in magnesio

Lo spaccato del motore Brose S Mag in magnesio, dal peso di 2,8 kg.

[ebike.bicilive.it]: I trend si stanno dividendo tra ebike con motori più potenti e batterie più capaci da un lato e motori invisibili e asportabili con batterie minimali dall’altro. Cosa ne pensi e dove credi che andrà il mercato?

[Paolo Zubani]: Sì, le direzioni sono due, ebike con motori più potenti, piccoli e leggeri da una parte e motori piccoli, nascosti e meno performanti dall’altra. Le batterie poi ovviamente vanno di conseguenza.

Per le batterie al momento la tecnologia è uguale per tutti i produttori, quindi il massimo che si può fare è creare un design accattivante che faccia sembrare meno impattante l’ingombro della stessa, mentre per i motori il ragionamento è diverso.

Brose, con la sua ultima creazione, il Brose S Mag, ha immesso sul mercato il suo motore più piccolo, leggero, silenzioso e performante (nella categoria eMTB), il tutto grazie all’utilizzo di una lega più leggera come il magnesio (Brose è stata la prima azienda ad adottare questa lega) e grazie alla sua grande capacità ingegneristica e progettuale. Per ora siamo già a un buon punto ma vedremo cosa ci riserverà il futuro di questo mondo in velocissima evoluzione.

[ebike.bicilive.it]: Grazie Paolo per la tua disponibilità e alla prossima.

[Paolo Zubani]: Grazie a voi e buone pedalate elettriche!

I contatti di Newen sono disponibili nella sezione dedicata sul sito ufficiale Newen Group.

Per i prodotti Brose invece potete visitare l’area dedicata nel sito ufficiale Brose.

Share on Pinterest

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Sono cresciuto sulle due ruote: BMX, motocross, le prime MTB negli anni 80. Dal 2007 ho gareggiato per 10 anni nel downhill e nell'enduro in tutta Italia. Dal 2013 al 2019 ho lavorato con la scuola MTB Gravity School anche a Whistler, in Canada. Sono istruttore Federale FCI e Guida Nazionale MTB. Ho visto nascere BiciLive.it nel 2013 e ora mi occupo di MTB, ebike ed eMTB. La bici è il mio pane quotidiano!