Share with your friends










Inviare

Il noto marchio motociclistico nostrano Fantic presenta la sua nuova eMTB da enduro XF1 Integra Race 2018. Un ibrido tecnologico dal cuore italiano e muscoli tedeschi.

Con un telaio dalle escursioni generose (anteriore e posteriore da 180 mm), una sospensione posteriore con leveraggio progressivo e cuscinetti oversize, un angolo di sterzo di 65 gradi e un carro rigido e compatto, la XF1 Integra Race si dimostra fin da subito molto aggressiva.

emtb full fantic xf1 integra race 2018

Guardando la Fantic XF1 Integra Race 2018 emergono 2 particolari: ruote con diametro differente ed escursioni generose (180 mm).

Per quanto concerne la parte elettrica è alimentata del nuovo motore centrale integrato Brose S e da una batteria semi-integrata con 50 celle agli ioni di Litio, molto compatta e capiente (630 Wh), che le permette di sfiorare quasi 200 km di autonomia. L’accumulatore si ricarica in meno di 3 ore con un pratico connettore magnetico Rosenberger.

L’interazione avviene tramite il comando al manubrio Marquardt Brose con display e tastiera multifunzione. Attraverso di esso possiamo selezionare i tre livelli di assistenza e controllare l’accensione/spegnimento delle luci o del motore stesso.

fantic xf1 integra race da enduro

Carro rigido e compatto e angolo sterzo di 65° rendono la XF1 Integra Race molto guidabile e perfetta per l’enduro.

La libertà di posizionamento del motore e il dimensionamento della batteria (solo 330 mm di lunghezza) ha permesso a Fantic di mantenere basso il centro di gravità e di ridurre l’inerzia rotativa della ciclistica.

Il risultato si traduce in una maneggevolezza superiore rispetto ad altre eMTB dello stesso peso ed escursioni.

La Fantic XF1 Integra Race 2018 ha una componentistica di alto livello: monta infatti la trasmissione SRAM EX1 a 8 rapporti (specifica per eMTB), freni a disco idraulici SRAM Code R con dischi da 200 mm, forcella Rock Shox Lyrik RCT3 da 180 mm e ammortizzatore a molla Rock Shox Super Deluxe Coil RCT.

batteria e display della fantic XF1 Integra Race

La batteria agli ioni di litio è da 630 Wh per un’autonomia fino a 200 km. Il comando al manubrio Marquardt Brose è semplice e intuitivo.

Esiste anche il modello Fantic XF1 Integra 2018 con un allestimento più economico: trasmissione SRAM GX a 11 velocità, freni SRAM Guide RE con dischi da 200 e 180 mm al posteriore, forcella Rock Shox yari RC da 160mm, e ammortizzatore Rock Shox Super Deluxe R.

Entrambi i modelli utilizzano un sistema ibrido per quanto riguarda le ruote: l’anteriore è infatti da 29 pollici mentre la posteriore è da 27,5. Sono inoltre dotate di mozzi Boost con flange alte, battute di 110 mm (anteriore) e 148 mm (posteriore), perni passanti da 15 mm e 12 mm e raggi in acciaio per aumentare la rigidità torsionale e di conseguenza la precisione di guida.

ammortizzatore rock shox e dischi sram

La versione top monta l’ammortizzatore a molla Rock Shox Super Deluxe Coil RCT e freni SRAM Code R con dischi da 200 mm.

I due modelli di Fantic XF1 saranno presto disponibili in tre taglie (S, M e L) presso i punti vendita autorizzati a un prezzo ancora da definire.

Si parla di poco più di 6000 euro per la versione Race e circa 5.000 per la versione più economica.

La garanzia eBike Fantic prevede due anni di garanzia su telaio e componentistica e ben tre anni sulla batteria.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale Fantic.

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.