Vekkit è il nuovo kit per trasformare una semplice bicicletta tradizionale in elettrica. Direttamente dalla Polonia arriva questa novità disponibile a partire da luglio 2020, ideata e sviluppata da Velotton, azienda famosa per la produzione di zaini e borse da ciclismo.

Caratterizzato da un peso dichiarato inferiore ai 3 kg, il Vekkit è molto leggero e soprattutto facile da montare. Si compone infatti di solo 3 elementi, quindi è uno strumento davvero ridotto all’essenziale ma che comunque promette di offrire delle ottime prestazioni.

In particolare, questo nuovo kit per e-bike è contraddistinto da una ruota anteriore con all’interno un motore, da una borsa con batteria e da un sensore di pedalata wireless, quindi senza fili.

Semplice ed originale, il Vekkit permette di avere una bicicletta pedalata assistita in poche mosse e con semplicità.

Andiamo a scoprirlo insieme.

Foto del kit e-bike Vekkit con ruota con motore nel mozzo

Le caratteristiche e le prestazioni del kit ebike Vekkit

Pronto per essere installato in circa 5 minuti sulla maggior parte di biciclette, il Vekkit viene fornito con tutti gli strumenti necessari al suo montaggio.

Il design di questo kit di trasformazione e-bike è molto essenziale: il tutto è racchiuso in soli 3 kg di peso. Il suo meccanismo di funzionamento consiste in un classico sensore di pedalata montato sulla pedivella. Così, in funzione della cadenza, questo comunica al motore la necessità di assistenza e il tutto avviene in modalità wireless.

Una bici con il kit Vekkit montato e dettaglio dei vari pezzi

La potenza erogata dal motore dovrebbe permettere di superare in agilità anche pendenze a doppia cifra (l’azienda promette fino al 12% ma prima di un test sul campo non possiamo verificarlo, soprattutto guardando le dimensioni ridotte del motore e il fatto che sia sulla ruota anteriore) e di raggiungere una velocità massima di 25 km/h. La batteria agli ioni di litio presente all’interno della borsa e montata sul manubrio assicura invece una autonomia massima di circa 75 km, anche questi da verificare.

In particolare Vekkit è stato creato per soddisfare le esigenze di tutti i ciclisti che desiderano trasformare il proprio mezzo in una bicicletta elettrica. Il motore da 36 V è disponibile in due versioni: “City” da 220 W e “Travel” da 250 W. Entrambi comunque consentono di avere a disposizione tre livelli di assistenza di pedalata.

Stesso discorso per la batteria, che può essere da 252 Wh o da 360 Wh. La prima ovviamente offre una autonomia leggermente ridotta: sono 50 i chilometri massimi percorribili dichiarati dal brand polacco.

Inoltre esiste la possibilità di richiedere una batteria ancora più piccola e trasportabile anche in aereo, la cui autonomia scende però a 15 km. Seppur meno prestante, risulta molto utile per le biciclette pieghevoli.

Un dettaglio della sicura del kit ebike Vekkit

Costruito interamente in Europa con l’utilizzo di una stampante 3D, il Vekkit viene fornito con un caricatore da 3 A, che consente di caricare al massimo la batteria in circa 2 ore e mezza o 3 ore e mezza a seconda della batteria scelta.

Il nuovo Vekkit permette quindi di convertire qualsiasi bicicletta tradizionale in elettrica. L’unica condizione necessaria a fare ciò è quella di avere dei mozzi su ruota anteriore da 100 mm o da 74 mm. Rispettando questo requisito, Vekkit copre una geometria di ruote davvero vasta, ossia dai 16 ai 29 pollici.

Leggero e pratico, questo nuovo kit sviluppato e costruito in Polonia da Velotton è dotato di connettività di ultima generazione per rimanere sempre aggiornati sui propri dati di pedalata.

L’app dedicata, disponibile per iOS ed Android, infatti permette di visualizzare sul proprio smartphone alcuni dati come velocità massima, stato della batteria, statistiche di viaggio e mappa interattiva.

Un dettaglio dell'app dedicata al Vekkit

Vekkit kit e-bike: configurazione, disponibilità e prezzo

Il Vekkit può essere acquistato direttamente sul sito ufficiale del brand. Qui è possibile scegliere la configurazione migliore a seconda delle caratteristiche della propria bicicletta e dei propri gusti personali.

Oltre a selezionare la tipologia di dimensione della ruota, di motore e di batteria, Vekkit consente una certa personalizzazione: si può infatti scegliere il colore del cerchio, del copertone e della borsa per l’alloggio della batteria.

Disponibile in circa un mese dal momento di evasione dell’ordine, questo nuovo kit arriverà anche in Italia. La data fissata è quella del 14 luglio 2020.

Una bici equipaggiata col kit e-bike Vekkit all'aperto

Il suo prezzo è variabile in funzione delle diverse scelte di configurazione, ma la base di partenza è di 535 euro, IVA inclusa.

Non bisogna inoltre dimenticare che oltre alle spese per l’acquisto vanno aggiunte quelle di spedizione, che per l’Italia sono di 25 euro.

Per maggiori informazioni riguardo al Vekkit vi consigliamo di visitare il sito internet ufficiale del brand.

Share on Pinterest

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Un ingegnere comasco con il cuore diviso tra mountain bike, che pratica per diletto nel tempo libero, e la corsa su strada, che ama seguire in TV e dal vivo. La passione per la prima nasce per amore della natura, la seconda grazie ad un nonno tifoso sfegatato del Pirata.