Share with your friends










Inviare

Sempre più spesso si associa l’uso delle bici elettriche al cicloturismo, ma c’è un altro ambito in cui la pedalata assistita potrebbe veramente fare la differenza, e ce lo ha ricordato l’edizione appena conclusa di BikeUP.

Tra i tanti prodotti messi in mostra alla fiera della e-bike c’era infatti anche la Stretch di Pedego, una cargo bike elettrica che ha suscitato grande curiosità tra il pubblico presente a Lecco. Questa due ruote del marchio californiano, che esponeva molte dei modelli presenti nel suo catalogo 2016, ha fatto capire a tutti come le biciclette elettriche potranno in futuro giocare un ruolo importante nel trasporto urbano di merci leggere.

Una bicicletta cargo elettrica Pedego Stretch nella colorazione rossa

Rosso fiammante e con copriruota posteriore in legno, la Pedego Stretch si è fatta molto notare a BikeUp 2016!

Robusta, versatile e spaziosa, la Pedego Stretch si presenta come una soluzione efficiente ed efficace (e anche bella da vedere) per situazioni cittadine che necessitano di movimentare pacchi, scatoloni e prodotti vari.

Dal negozio che effettua consegne o ritiri a domicilio al corriere che rimbalza per le vie della città, passando al (o alla) professionista che deve sempre portarsi dietro attrezzatura varia o a chi deve semplicemente andare a fare la spesa.

Non solo: grazie al portapacchi posteriore, predisposto per la presenza di ben due seggiolini per il trasporto di bambini, la Stretch Pedego può tranquillamente essere considerata una perfetta bici per la famiglia.

Una bicicletta cargo elettrica Pedego Stretch con due seggiolini porta bimbi

Chi si compra questa eCargo per lavoro nei fine settimana la può usare per del quality time in famiglia con i propri bimbi.

Equipaggiata con un motore brushless da 500 Watt (depotenziato) nel mozzo della ruota posteriore, questa ebike può contare su cinque modalità di assistenza e un cambio Shimano Tourney FT55 a 7 velocità, per una pedalata fluida e mai stancante.

Come ogni bicicletta urbana che si rispetti è dotata di parafanghi e di luci anteriori e posteriori: queste ultime sono alimentate dalla batteria con celle Samsung agli ioni di Litio da 624 W (48 Volt e 13 Ah). Ulteriori luci possono essere montate sul mezzo e alimentate attraverso la porta USB del display LCD (utilizzabile anche per la ricarica di device elettronici come telefonini, smartphone e tablet).

Il portapacchi anteriore della cargo ebike Pedego Stretch

Il portapacchi anteriore della cargo ebike Pedego Stretch è indipendente dal manubrio e fissato saldamente al telaio.

Il telaio in alluminio 6061 ha una garanzia di un anno, così come l’intera bicicletta, mentre le batterie sono garantite per 3.

La Stretch è disponibile in tre colori – rosso, nero, verde oliva – e usarla è molto semplice.

Il manubrio può essere regolato in altezza e piega in pochi secondi e i rack laterali possono infatti essere montati in alto o in basso.

Il portapacchi posteriore può essere “configurato” altrettanto velocemente in base al trasporto da effettuare: modalità estesa per un pianale lungo quasi il doppio o modalità a 90 gradi per un maggiore ancoraggio e sostegno del pacco di turno.

Il portapacchi posteriore della bici cargo a pedalata assistita Pedego Stretch

Grossi volumi? Il portapacchi posteriore della Stretch può “allungarsi” e “allargarsi” in pochi secondi e con semplici mosse.

Il peso complessivo della cargo eBike Pedego Stretch è di circa 40 chilogrammi (6 sono dovuti alla batteria, 4 ai portapacchi): la sicurezza e la stabilità del mezzo sono sostenuti dai freni a disco SRAM Avid BB7 (20mm anteriore, 40mm posteriore) e da pneumatici 24″x2,4″ Kenda CST.

Il prezzo di questa eCargo?
3.080 euro per il modello “standard” con batteria da 624 W, 3.440 euro per quello con batteria da 816 W (48 Volt e 17 Ah).

Per ulteriori informazioni ed elenco rivenditori potete consultare il sito ufficiale di Pedego Italia.

A proposito dell'autore

Ciclista urbano per passione e necessità, Alessio lavora da sempre su computer e internet come amministratore di sistemi Windows e consulente di web marketing. Si è unito al team di bicilive.it per poter scrivere di alcuni dei suoi argomenti preferiti - le biciclette e il verde - e conoscere tanti esperti ciclisti coi quali condividere consigli e buone abitudini, magari pedalando insieme.