Share with your friends










Inviare

La casa giapponese Yamaha ha ufficialmente lanciato il suo nuovo motore PW TE per biciclette a pedalata assistite da città o per il tempo libero. La motorizzazione PW TE è la più tecnologicamente avanzata, frutto di un’evoluzione arrivata ormai alla sua terza generazione, così come i nuovi display 2019 A e C.

Il nuovo motore Yamaha PW TE è improntato a fornire il massimo comfort e affidabilità alle vostre pedalata nella aree urbane, adattandosi intelligentemente non solo al vostro sforzo muscolare ma anche alla pendenza del percorso grazie al suo quarto sensore.

nuovo motore per bici elettriche Yamaha PW TE

Per il 2019 Yamaha presenta la terza generazione del suo motore per ebike, denominata PW TE.

La tecnologia del nuovo motore Yamaha PW TE

Rispetto ai suoi predecessori lo Yamaha PW TE può contare sui classici tre sensori principali (velocità cadenza e pressione sui pedali), più un quarto aggiuntivo.

Grazie al suo inclinometro infatti è in grado di adattare automaticamente il livello di assistenza in base alla pendenza del percorso per rendere la pedalata più fluida possibile, ottimizzando al tempo stesso i consumi.

inclinometro per adeguare l'assistenza dell'ebike

Grazie all’inclinometro l’assistenza viene adeguata in maniera intelligente secondo la pendenza.

I livelli fra cui il sistema automatico sceglie sono quattro: +Eco con il 50% di assistenza, Eco con il 100%, STD con il 190% e High con il 280% di assistenza.

Quando si parte da fermi il sistema seleziona autonomamente il livello più alto di assistenza High, poi passa al STD e infine Eco se si procede in piano. Non appena la pendenza sale il sistema torna inserire il livello STD o High a seconda della durezza della salita.

selezione automatica dei livelli di assistenza del motore Yamaha

Il nuovo motore Yamaha è dotato di un sistema di gestione automatica del livello di assistenza.

I dettagli tecnici dello Yamaha PW TE

Passiamo ora a elencare i dettagli tecnici dello Yamaha PW TE. Primo fra tutti il peso di 3,4 kg, cento grammi più leggero del PW SE e tre etti più pesante del PW-X.

La sua potenza nominale da 250 Watt rimane a norma di legge per rientrare nella categoria di motore da Pedelec senza obbligo di omologazione, patentino, assicurazione e casco anche se quest’ultimo è un accessorio salvavita fondamentale.

Il PW TE ha un perno quadro ed esprime una coppia massima di 60 Nm, dieci in meno dell’SE e 20 in meno del PW-X. Anche per quanto riguarda la massima cadenza supportata il PW TE si ferma a 100 rpm (giri al minuto) contro i 110 del PW SE e i 120 del PW-X.

Non dimentichiamo che il nuovo Yamaha PW SE non ha bisogno di essere super performante in quanto fornisce aiuto elettrico alle eBike prettamente da città, urban o cosiddette Lifestyle dove viene privilegiata la comodità e la fluidità di erogazione dell’assistenza.

dati tecnici del nuovo motore Yamaha 2019

I nuovi display A e C Yamaha 2019

Con l’arrivo della nuova unità motore PW TE Yamaha ha presentato anche due nuovi display 2019, il compatto e monocromatico Display A e il più ampio e a colori Display C.

Entrambi sono in grado di interfacciarsi con tutte le motorizzazioni Yamaha 2019, mentre il Display A grazie ad un retrofit kit estende la sua compatibilità a tutti i PW-X 2017/2018 e i PW SE 2018.

Yamaha Display A

Lo Yamaha Display A è caratterizzato da una forma allungata e dimensioni compatte con un display LCD monocromatico da 1,7 pollici posizionato sul lato destro, di fianco ai pulsanti di selezione.

Sul lato frontale troviamo il pulsante per l’accensione/spegnimento, poi quello per accendere le luci e infine il pulsante per attivare l’assistenza alla camminata.

Le informazioni fisse che visualizza sul display riguardano la velocità corrente, il livello di carica (espresso da 10 piccole tacche) e il livello di assistenza selezionato. Poi a piacere è possibile consultare i km totali, km parziali o il tempo trascorso.

Lo Yamaha Display A non prevede alcuna connettività Bluetooth o porta USB per la ricarica di dispositivi esterni.

display Yamaha per mtb elettriche

Il nuovo display “A” è compatto ed è destinato principalmente alle mountain bike elettriche.

Yamaha Display C

Il Display C è attualmente il display Yamaha più avanzato con un LCD a colori da 2,8 pollici in grado di visualizzare molteplici informazioni, come la velocità corrente, capacità della batteria sia visiva che in percentuale, il livello di assistenza scelto, il misuratore di potenza e l’orologio.

I comandi di selezione assieme al pulsante di assistenza alla camminata si trovano su un comando al manubrio separato dal display che invece mantiene il pulsante di accensione/spegnimento (lato sinistro) e quello per l’impianto d’illuminazione (lato destro).

Le informazioni selezionabili comprendono: la velocità media, velocità massima, km totali, km parziali, tempo trascorso, cadenza e calorie consumate. Il Display C prevede connettività Bluetooth e porta USB da 1 ampere di potenza per alimentare dispositivi esterni.

Sempre tramite il Bluetooth, collegando il proprio smartphone è possibile visualizzare sul display le indicazioni per le svolte del navigatore (sistema Turn by Turn) grazie all’app Komoot disponibile sia per Android che per iOS, oppure i dati della propria attività fisica con l’applicazione Wellfit e-kit connection, attualmente disponibile solo per Android.

nuovo display C per ebike di Yamaha

Il display “C” è composto da un’unita centrale con LCD da 2.8″ e un comando vicino alla manopola per i controlli di base.

Disponibilità e marchi

Il nuovo motore Yamaha PW TE e i display 2019 saranno presumibilmente presto disponibili sulle gamme di biciclette elettriche dei seguenti marchi principali, partner con Yamaha: Atala, Babboe, BH, Giant, Haibike, Lapierre, Raymon e Winora.

Per rimanere aggiornati con le attuali e future evoluzioni visitate il sito web ufficiale Yamaha eBike.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.