State of e-art” è lo slogan utilizzato da Kalkhoff per lanciare il suo 2016 elettrico, uno slogan che ci è piaciuto a tal punto da usarlo pure nel titolo perché, da un primo sguardo alle loro biciclette elettriche modello Integrale, si prova la sensazione di essere davanti allo stato dell’arte, anche se saranno solo le future prove su strada ad avere l’ultima parola in materia.

La storia dell’origine del marchio merita di essere raccontata, pur sembrando il parto di una sceneggiatura da film.

La bici elettrica Kalkhoff Include 8 Premium

Trasmissione a cinghia e freni Shimano per la bici elettrica Include 8 Premium della serie e-Activity Kalkhoff.

Bisogna tornare alla prima guerra mondiale e al mondo visto dagli occhi di un postino, Heinrich Kalkhoff, che girava ogni giorno in bicicletta per portare lettere in una zona punteggiata da campi e fattorie.

Come molti postini che pedalavano ogni giorno per chilometri, Kalkhoff aveva subito più di un problema alle ruote: le forature capitavano sovente ed era sempre in cerca di ruote e pneumatici a prezzi scontati. Dopo aver chiesto ai lavoratori delle fattorie se anche loro avessero lo stesso problema, si trovò a comprare le ruote per sé e per conto di molte altre persone, consegnandole di fattoria in fattoria.

L’esperienza fu così importante che, nel 1916, a conflitto finito ed economia che tentava in qualche modo di risollevarsi, diventò imprenditore e fondò l’azienda Kalkhoff. Inizialmente si occupò solo di componenti, ma gli affari andarono così bene che, una decina di anni più tardi, passò a produrre biciclette complete.

Il resto è stato costellato da successi continui, vari ampliamenti e rafforzamenti, migliaia di operai, tanti capannoni ed espansioni fino a un presente in cui la Kalkhoff è entrata nel prestigioso gruppo Derby Cycle AG, tra i titani tedeschi ed europei delle due ruote.

La piccola elettrica Compact Impulse 8R della serie e-Urban

In città le dimensioni contano per viaggiare veloci: Kalkhoff propone la piccola elettrica Compact Impulse 8R della serie e-Urban.

Il segreto della qualità delle pedelec Kalkhoff è molto semplice, ottimo livello del made in Germany a parte: l’utilizzo di un drive system concepito e realizzato dal gruppo stesso, senza affidarsi a parti terze quali Yamaha o Bosch. Questo modo di procedere garantisce la massima integrazione fra telaio e motore, con ottimi risultati.

Il drive system in questione è il noto Impulse Evo: motore centrale che agisce sulla trasmissione, con la potenza (coppia massima a 80nM) che viene rilasciata tramite un sensore di coppia e di cadenza, batterie dalle capacità ben superiori alla media e ormai perfettamente integrate nel tubo obliquo, buona silenziosità pure a massimo regime e grande capacità di assistenza sia in partenza sia sulle salite più ripide.

Queste caratteristiche brillano quando sono impiegate sulle mountain bike elettriche, ma non guastano nemmeno per un impiego metropolitano.

Attorno a questo concetto sono state sviluppate ben quattro linee di ebike: e-Performance, e-Activity, e-Urban ed e-Comfort, per andare incontro a ogni possibile esigenza.

Ogni linea offre parecchi gioiellini e lasciamo a voi la scoperta delle varie differenze e possibilità di questi modelli tramite una visita al sito ufficiale Kalkhoff, che è stato concepito e realizzato molto bene, specchio della qualità generale di questa azienda.

Purtroppo solo una piccola parte del catalogo viene distribuito in Italia, per conoscere i modelli 2016 reperibili sul nostro territorio vi rimandiamo al nostro articolo sul catalogo e listino prezzi Kalkhoff 2016 italiano di imminente realizzazione.

Una ebike Tasman Impulse 8R della Kalkhoff

La comoda bici elettrica Tasman Impulse 8R HS della serie E-Comfort, per donne e uomini.

Kalkhoff Integrale S11, serie e-Performance

Vi presentiamo da vicino la Kalkhoff Integrale S11 per illustrarvi dettagliatamente il significato di massima integrazione fra le varie componenti della bicicletta elettrica quale esempio di questa new wave della pedalata assistita.

I punti di interesse sono numerosi: per esempio i cavi integrati nei tubi e il display, capace di connettersi via bluetooth al vostro smartphone e farvi accedere alle varie funzioni dell’app dedicata.

Infine, è presente una luce frontale doppio led da 100 lux per pedalate notturne in massima sicurezza, una trasmissione a cinghia e un portapacchi di dimensioni ridotte, ma di buona capacità (15 chilogrammi) e facile espansione tramite accessori.

L'ebike Kalkhoff Integrale S11 della serie e-Performance

L’Integrale S11 della serie e-Performance è tra le top di gamma Kalkhoff per il 2016.

Telaio: Impulse Evo RS V1 (alluminio)
Forcella: RST Pulse Air
Motore: Impulse Evo RS Speed 36 V / 350 W
Batteria: Impulse Evo RS, Li-Ion 36 V / 17 Ah
Display: Impulse Evo Smart (Bluetooth e USB)
Freni: Magura MT5 Speed
Cambio: Shimano
Ruote: 28″
Pneumatici: Schwalbe Big Ben

Share on Pinterest

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.