CarQon è la nuova cargo e-bike di fascia alta partorita dal marchio olandese Protanium e c’è grande attesa per la sua presentazione ufficiale, che avverrà a inizio settembre e ci permetterà di comprendere meglio tutte le sue caratteristiche.

L’avvento della bicicletta elettrica a pedalata assistita ha già comportato grandi cambiamenti nel mondo del ciclismo e uno dei settori che potrebbe beneficiare in modo sensibile dell’impiego del motore elettrico è quello delle cargo bike, una tipologia di bicicletta che non è ancora molto diffusa in alcuni Paesi, compreso il nostro.

CarQon cargo e-bike

Ecco CarQon, l’avveniristica cargo bike elettrica a pedalata assistita di casa Protanium.

Con l’aiuto della pedalata assistita molti utenti che rimangono ancora scettici su questo mezzo, anche per via del timore che serva troppo sforzo per trasportare il carico, potrebbero finalmente convincersi della grande utilità delle cargo bike.

Protanium è stata fondata nel 2006 dal designer industriale Brian Hoehl e dall’inventore Lars Munksoe ed è sempre stata all’avanguardia nel settore dei motori elettrici, diventando uno dei primi brand al mondo a impiegare batterie agli ioni di litio su scala industriale nelle due ruote.

CarQon asse a balestra

Un particolare del meccanismo di inclinazione con asse a balestra di carQon.

Oltre a un design di grande bellezza e armonia, l’elemento di maggiore spicco nella progettazione di carQon è un meccanismo di inclinazione di nuova concezione, brevettato, che elimina alcuni dei problemi di guida della cargo bike, rendendo la sua conduzione più simile a quella delle biciclette normali e permettendo quindi di sterzare anche con il corpo.

L’assistenza alla pedalata è fornita da elementi integrati nel telaio: il motore è un Brose mentre la batteria è una nuova versione di un modello Protanium.

Il controllo della pedalata assistita avverrà grazie a un display LCD incorporato nel manubrio e saranno disponibili varie taglie e versioni di carQon, sia per quel che concerne la capienza del cargo che per quanto riguarda motore e trasmissione.

CarQon cinghia in carbonio

Nessun bisogno di manutenzione per la cinghia in carbonio della cargo ebike carQon.

A completare questa cargo bike troviamo una cinghia in carbonio e una grande luce anteriore: ci troviamo di fronte a un modello di fascia alta ed è facile prevedere un costo elevato.

CarQon indicherà comunque una via di sviluppo per ottenere delle cargo ebike sempre più funzionali ed economiche, ma a chi è in cerca di alternative più abbordabili ricordiamo l’interessante LIFT che vi abbiamo mostrato giorni fa sulle pagine di urban.bicilive.it.

La bicicletta per il trasporto merci a pedalata assistita CarQon sarà presentata a Eurobike 2016 e verrà quindi distribuita da Babboe, una compagnia specializzata nel settore cargo bike.

Share on Pinterest

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.