Share with your friends










Inviare

Sul nostro portale dedicato alla mobilità elettrica è giunto il momento di approfondire la motorizzazione Brose, una propulsione compatta, progettata per essere integrata completamente all’interno del telaio.

Il colosso tedesco Brose produce principalmente componenti automobilistici nelle sue 60 sedi sparse in 23 paesi, dando lavoro a più di 25.000 persone.

Nel 2010 inizia la progettazione del suo motore elettrico per ebike utilizzando alti standard tecnologici tipici del settore automotive.

Brose, il motore elettrico centrale per la pedalata assistita

Oggi il motore centrale Brose per biciclette a pedalata assistita è un concentrato di innovazione e i suoi punti di forza sono tanti.

Progettato per essere integrato nel telaio con varie angolazioni a discrezione delle aziende produttrici di ebike. Sono previste due versioni, entrambe a 36 Volt: una da 250 Watt e 25 km/h di velocità massima assistita e l’altra da 500 Watt per le Speed Bikes da 45 km/h.

integrazione nel telaio dei motori elettrici brose

I motori elettrici Brose sono versatili e possono essere integrati nel telaio in diversi modi, in base alle esigenze del produttore di ebike.

La coppia massima di 90 Nm è ripartita su 3 livelli di assistenza: cruise, tour e sport. L’elettronica supporta anche la modalità walk assistance che agevola la spinta della ebike in salita fino a 6 km/h.

All’interno la riduzione del numero di giri del motore avviene attraverso un sistema di ingranaggi in acciaio a planetario dove la forza viene trasmessa attraverso tre punti di contatto invece di uno solo.

interno e ingranaggi del motore elettrico per ebike Brose

Il sistema di ingranaggi a planetario rendono il motore elettrico per ebike Brose più longevo.

Il rotore del motore utilizza i più potenti magneti permanenti al Neodimio che gli permettono di essere ancora più compatto (213 x 150 x 128 mm).

Il motore pesa 3,4 kg ed è ovviamente dotato di una ruota libera interna che permette di pedalare a motore spento senza alcun tipo di attrito magnetico.

Grazie alla presenza di una trasmissione a cinghia all’interno l’erogazione dell’assistenza è molto silenziosa e priva di vibrazioni.

Motore per ebike Brose, un sistema personalizzabile

Il Brose è presentato come un sistema aperto, cioè compatibile con altre batterie e display presenti in commercio, oltre che ovviamente con i componenti Brose stessi.

Riceve un settaggio specifico per ogni bici elettrica su cui è montato sia nell’elettronica che nel posizionamento.

Il Brose è anche compatibile con la doppia corona come i nuovi Yamaha Pw-X e l’Atala AM80 di cui abbiamo parlato recentemente.

Attualmente la propulsione Brose è impiegata da molti marchi fra cui Specialized (con la famosissima Turbo Levo), BH, Hercules, Raleig, Rotwild, Scott e molti altri.

Recentemente si è aggiunta anche Olympia.

Potete consultare il sito Brose per seguirne la futura evoluzione.

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.