Share with your friends










Inviare

In soli tre anni di esistenza Brinke è diventata una voce autorevole nel campo della pedalata assistita e le sue pedelec hanno già attirato in precedenza la nostra attenzione, convincendoci grazie alla grande qualità dei componenti e allo stile delle loro biciclette elettriche in grado di diversificarsi a seconda dei campi di impiego e utenza.

Qui a Verona si stanno completando gli ultimi preparativi per l’apertura di CosmoBike Show e i nostri blogger e fotografi non sanno quasi dove puntare lo sguardo: ogni stand presenta nuovi modelli di biciclette e accessori di cui occorre parlare al più presto, ma le proposte Brinke meritano uno spot molto particolare.

Questo perché l’azienda italiana ha scelto proprio CosmoBike Show per celebrare il matrimonio con il sistema Shimano Steps abbinato al cambio elettronico Alfine Di2, una soluzione che, per quanto ci riguarda, è destinata ad avere un forte impatto nel mondo delle ebike.

Shimano ha reso chiaro già mesi fa che il 2016 sarà l’anno in cui si occuperà a fondo di biciclette elettriche, con una serie di proposte molto innovative che modificheranno l’approccio di parte dell’utenza media.

Se è vero che il motore Shimano Steps è comunque presente sul mercato già dal 2014, è anche vero che scarseggiano adeguate prove su strada da parte della stampa specializzata, così come mancano per l’ancora giovanissimo cambio elettronico Alfine con software Di2.

Il dettaglio del campio Shimano sulla ebike Rushmore 2016 Brinke

Il cambio elettronico Shimano Alfine Di2 montato su tutte le nuove bici elettriche del catalogo 2016 di Brinke.

Nel periodo che seguirà la fiera di Verona noi di BiciLive.it riusciremo finalmente a testare diversi modelli di e-bike che montano Shimano Steps e, in attesa di comunicarvi le nostre impressioni, siamo andati a curiosare in anteprima presso lo stand Brinke, riempiendoci occhi e macchine fotografiche con i loro quattro modelli più recenti di pedelec.

Questi modelli sono accomunati da alcune caratteristiche di base, una delle quali è l’ottimo tempo di ricarica delle batterie a ioni di litio. In condizioni normali queste si ricaricano in quattro ore ma, grazie al nuovo caricabatterie brevettato da Shimano sarà possibile ripristinare l’80% della carica in sole due ore, un dato che genera immediato vantaggio su molti competitor e che è accoppiato agli oltre mille cicli di ricarica senza perdita di potenza.

Altre caratteristiche salienti sono i 125 chilometri di autonomia, i 250w di potenza abbinati a un’alta coppia per gestire al meglio le pendenze più forti, tre livelli di prestazioni selezionabili a seconda delle necessità e il sensore Torq che è in grado di analizzare il grado di pressione del piede sul pedale e comportarsi di conseguenza.

Di grande interesse anche la presenza della funzione Walk che garantisce una spinta di sei chilometri orari nel caso si stia accompagnando il mezzo mentre si cammina.

Il ciclo-computer ha comando disposto sul manubrio e display retroilluminato che, oltre a fornire indicazioni sui tre livelli di assistenza, informa anche su chilometri percorsi, orario, carica disponibile e autonomia rimanente.

Il particolare del computer di bordo montato sulla Elysee 2016 Brinke

Il computer di bordo di Shimano Steps montato sulle 4 bici elettriche 2016 della Brinke.

Shimano Steps sta per Shimano Total Electric Power Integrated, e quel che lo porterà sempre più al centro dell’attenzione è il cambio Di2, in sostanza un vero e proprio cambio automatico. Disponibile per ogni modello di bicicletta, dalle city bike alle mtb, Steps è dotato di una centralina che, a seconda di parametri quali velocità e cadenza di pedalata, segnala direttamente al mozzo Di2 quale marcia impiegare.

Il passaggio è permesso tramite la riduzione della tensione della catena, generando una guida uniforme e risolvendo alla base una problematica comune al riding quotidiano delle e-bike, ovvero certa difficoltà che ha l’utente medio nell’innestare le giuste marce.

Siamo solo agli inizi di questa importante evoluzione, e Shimano farà seguire a questi passi anche ulteriori migliorie al software che permetteranno un numero sempre maggiore di soluzioni.

Scopriamo ora i quattro modelli targati 2016 di bici elettriche Brinke che montano questa tecnologia e che sono stati presentati al CosmoBike Show:

Raptor

Look accattivante e aggressivo per un peso contenuto definiscono questa mountain bike elettrica concepita appositamente per il cross country.

Raptor è dotata di forcella ad aria regolabile Suntour Epixon e monta ruote da 27,5″ per il massimo di comfort e stabilità. Freni a disco idraulici Shimano con rotore da 180mm e cambio Shimano Deore a 9 rapporti la rendono capace di affrontare svariati tipi di terreno e pendenze.

Una foto della bici elettrica Raptor 2016 della Brinke

Il dettaglio del freno a disco posteriore della ebike Raprtor 2016 Brinke

Rushmore

Due versioni (ladies e gents) per questa e-bike concepita per gli appassionati di trekking che viene commercializzata in bianco siderale o nero opaco.

Freni a disco idraulici Shimano, forcella ammortizzata regolabile Suntour e luci a led collegate alla batteria completano il quadro di Rushmore, un concentrato di energia e design.

Una foto della eBike Rushmore 2016 della Brinke

Un dettaglio della manopola destra sul manubrio della bici elettrica Rushmore Brinke

Élysée

Stile insieme molto ricercato ma anche fortemente sobrio grazie al grigio opaco metallizzato del telaio, Élysée è una city bike che troverà particolare apprezzamento da parte dell’utenza femminile grazie allo scavalco basso.

La sicurezza del mezzo è garantita dai dischi idraulici, sempre della casa nipponica.

Una foto della bici elettrica Elysee 2016 della Brinke

Il dettaglio del corpo motore Shimano sulla ebike Elysee 2016 Brinke

Metropolitan

Altra novità Brinke nel campo delle city bike, questa pedelec riesce a coniugare elementi diversi quali comodità, stile, agilità e robustezza ed è il mezzo più adatto a chi si muove frequentemente in città ma cerca una due ruote in grado di avventurarsi anche fuori porta, per gite in pianura o campagna.

La coppia di freni a disco idraulici Shimano da 160mm assicura alla Metropolitan sicurezza in ogni situazione.

Chiunque sia interessato a questi e altri modelli potrà sfogliare l’intero catalogo di biciclette elettriche sul sito ufficiale Brinke.

A proposito dell'autore

Ciclista urbano per passione e necessità, Alessio lavora da sempre su computer e internet come amministratore di sistemi Windows e consulente di web marketing. Si è unito al team di bicilive.it per poter scrivere di alcuni dei suoi argomenti preferiti - le biciclette e il verde - e conoscere tanti esperti ciclisti coi quali condividere consigli e buone abitudini, magari pedalando insieme.