Share with your friends










Inviare

Bosch eBike Systems annuncia due aggiornamenti software che verranno introdotti nel 2019 su tutti i motori Bosch Performance CX. Le novità saranno compatibili anche con i motori prodotti a partire dal 2016.

Non è passato molto tempo dall’ultimo aggiornamento che ha introdotto la nuova utilissima modalità eMTB e Bosch continua a evolvere il proprio software liberando il potenziale dei suoi motori.

Vediamo insieme nel dettaglio che cosa ci riserverà questo aggiornamento 2019 del Bosch Performance CX.

biker in sella a una emtb con motore Bosch

Tutti i motori Bosch Performance CX, utilizzati soprattutto nelle MTB elettriche, avranno un nuovo aggiornamento software.

In che cosa consiste l’aggiornamento software 2019 del Bosch Performance CX?

L’aggiornamento interviene sue due fronti, il primo rende l’assistenza alla camminata intelligente e performante mentre il secondo permette di migliorare l’erogazione della potenza in modalità eMTB quando utilizziamo pedivelle molto corte, con lunghezze di 165 mm o anche meno.

L’assistenza alla camminata intelligente del Bosch Performance CX

Quando spingiamo la nostra eBike su salite molto ripide abbiamo bisogno di un’assistenza alla camminata reattiva e magari “adattiva”, cioè che cambi l’intensità di spinta in base alla pendenza e alla presenza di ostacoli lungo il percorso quali rocce e radici.

L’aggiornamento software 2019 del Bosch Performance CX rende tutto questo una realtà. Sfruttando il sensore d’inclinazione integrato, l’assistenza alla camminata si adatta alla pendenza facendoci salire più agevolmente.

In ogni caso, per sfruttare al meglio la vostra eBike, vi consigliamo la lettura dei nostri consigli su come guidare al meglio una mtb elettrica.

biker in salita spinge un'ebike con motore Bosch

Un miglioramento riguarda l’assistenza alla camminata che, grazie a un sensore, si adatterà alla pendenza.

Erogazione della potenza con pedivelle corte

Sappiamo tutti che con la mountain bike a pedalata assistita la salita diventa parte integrante del divertimento di un’uscita. Spesso capita di pedalare su terreni molto sconnessi e il rischio di toccare con il pedale o con la pedivella diventa elevato.

Per questo motivo molti rider preferiscono utilizzare pedivelle corte di 165 mm o anche meno, ma purtroppo la minore leva limita la rilevazione del nostro reale sforzo muscolare.

L’aggiornamento software 2019 del Bosch Performance CX permette di adattare la curva di progressione in modalità eMTB, aumentando la spinta in modalità Tour e garantendo di fatto la massima spinta in salita anche con pedivelle corte.

biker con pedeville corte e motore Bosch Performance CX

Molti biker preferiscono le pedivelle corte: il nuovo software Bosch gestirà al meglio la spinta anche con quelle sotto i 165 mm.

Quando e dove potrà essere effettuato l’aggiornamento

L’aggiornamento software verrà introdotto di serie su tutti i modelli 2019 con Bosch Performance CX e potrà comunque essere applicato come retrofit anche sui precedenti motori commercializzati a partire dal 2016 in avanti.

Bosch eBike Systems conferma la sua leadership nella produzione di motori centrali tecnologicamente avanzati e capaci di rivalutarsi nel tempo, sicuramente un punto a suo favore per la conquista di nuovi clienti indecisi.

Per maggiori informazioni su questo aggiornamento e su probabili futuri vi invitiamo a tenere d’occhio il sito web ufficiale di Bosch eBike Systems.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.