Share with your friends










Inviare

Dopo una prima tappa ad Alassio, svoltasi sotto il segno di una massiccia adesione e della conferma che l’esperienza pregressa in sella a una e-mtb è in grado di segnare la differenza fra i rider, il Campionato E-Enduro si prepara a traversare il mare e sbarcare sull’Isola d’Elba.

La seconda tappa del calendario e-Enduro 2019 si svolgerà infatti a Lacona venerdì 26 e sabato 27 aprile, proseguendo un tour che, oltre a riservare momenti di grande interesse agonistico, è anche splendida occasione per gustarsi alcuni fra i migliori paesaggi naturali italiani.

Mentre gli atleti si godono il meritato riposo e meditano su come preparare la gara, andiamo a dare uno sguardo a quanto accaduto in occasione della prima gara del circuito.

Andrea garibbo vincitore tappa Alassio

Un trionfante Andrea Garibbo (al centro) esibisce la sua copia del Catalogo delle Bici Elettriche 2019.

Campionato e-Enduro 2019: recap prima tappa di Alassio

Entrambe le gare, uomini e donne, sono state agguerrite e avvincenti, ma hanno anche in definitiva confermato la marcia in più di alcuni rider molto esperti.

Per quanto riguarda la competizione maschile, sono subito partiti molto forte i due atleti che già si erano distinti nel corso della passata stagione, Andrea Garibbo (Haibike Factory Team Italia) e Simone Martinelli (Cicobikes-DSB-Nonsolofango).

A dar loro del filo da torcere sono stati principalmente Davide Sottocornola (Cicobikes-DSB-Nonsolofango) e Nicola Casadei (Signor Lupo ASD), ma una volta che la polvere si è posata, dopo più di mezz’ora di prove speciali, il campione in carica Andrea Garibbo ha confermato tutta la sua statura agonistica imponendosi nuovamente e cominciando a mettere una ipoteca sul risultato finale. Hanno segnato i tempi migliori, dopo di lui, Simone Martinelli e Davide Sottocornola.

Ad Andrea abbiamo chiesto i 10 consigli per vincere nell’enduro elettrico, e sembra proprio che funzionino!

Per quel che riguarda la competizione femminile, la campionessa in carica Chiara Pastore (Team Locca) ha decisamente trovato pane per i suoi denti in Laura Rossin.

La tre volte Campionessa Italiana Enduro, che gareggia per Soul Cycles Racing Team, non ha infatti lasciato spazio alla concorrenza, dominando tutte le prove speciali presenti in programma e facendo capire alle avversarie che quest’anno sarà molto dura. Buona seconda l’esordiente Jessica Bormolini (Signor Lupo ASD), seguita da Chiara Pastore.

La classifica team, infine, vede per ora in testa Cicobikes – DSB – Non Solo Fango; al secondo posto Dream Team, seguito da Haibike Factory Team Italia, che abbiamo intervistato in questo articolo.

Laura Rossin vince ad Alassio e-Enduro 2019

Anche le prime tre rider donne hanno ricevuto le loro copie del Catalogo delle Bici Elettriche 2019.

Campionato e-Enduro 2019 tappa numero #2 di Lacona: il percorso

La tappa di Lacona si presenta complessivamente più lunga rispetto a quella di Alassio ma con minore dislivello: 35 i chilometri del percorso, suddiviso in cinque stage, per 1.400 metri complessivi di dislivello.

Andiamo a guardare un po’ più nel dettaglio i vari stage.

Stage 1: Capo Fonza – 2.55 chilometri, ds 220 metri

Capo Fonza fa parte di una penisola che sorge nel Parco dell’Arcipelago Toscano ed è dominata dal Monte Tambone. La partenza è collocata vicino a un antico caprile dal quale si scende su terreno roccioso con notevole pendenza e visuale ampia vista l’assenza di alberi.

Segue un rettilineo sabbioso che sfocia nella seconda porzione dello stage, connotata dalla presenza di tornanti in mezzo a dei lecci, con alcuni passaggi su pietre e massi.

Si arriva quindi a Laconella utilizzando la ex strada della Segagnana con fondo misto fra sabbia e rocce.

Mappa eprcorsi Lacona e-Enduro 2019

Cinque stage, 35 chilometri complessivi e 1.400 metri di dislivello per la tappa di Lacona.

Stage 2: Laghetto – 2,5 chilometri, dsl 323 metri

Rimaniamo su Capo Fonza ma per la partenza questa volta ci spostiamo in alto, poco sotto Monte Tambone, per un primo tratto su percorso largo, molto veloce, che alterna passaggi sabbiosi ad altri più rocciosi.

Si passa quindi a un single track con dislivello considerevole e che richiede maggiore tecnica per poi arrivare a una parte conclusiva che, portandovi a Laconella, vi riserva un andamento più tranquillo su fondo terroso con una vista stupenda.

Stage 3: Serra del Pero – 2,07 chilometri, dsl 252 metri

Questo è un tratto ben conosciuto per chi ama aggirarsi sulla due ruote in queste zone. Si parte dalle pendici del Monte Barbatoia in una porzione boscosa e ben differenziata, che alterna roccia e terra con fasi molto tecniche ma anche rettilinei più spediti.

Gli alberi cedono quindi il territorio alla macchia con arbusti e l’orizzonte si apre, lasciandoci vedere spiaggia e mare che ci attendono in fondo.

Stage 4: Via della Calce – 2,10 chilometri, dsl 134 metri

Si giunge nella penisola di Capo Stella con partenza da Monte grosso che, dopo aver percorso la dorsale, ci porta a una discesa ripida con curve strette.

Attraverso una serie di salite e discese fra la macchia mediterranea con prevalenza di arbusti di ginestra e rosmarino arriviamo a una porzione di terra ben compatta con finale che ci porta vicino a Cala Chiara.

Stage 5: Oceano – 0,84 chilometri, dsl 60 metri

Tratto iniziale brioso e disimpegnato con arrivo veloce al capo, quindi discesa lungo un percorso più tecnico composto da alternanze di ripidi e contropendenze, con fondo composto principalmente da terra compatta e qualche roccia.

Campionato e-Enduro 2019 date e località

Cinque le tappe previste per il Campionato e-Enduro 2019, da marzo a settembre.

Campionato e-Enduro 2019 tappa di Lacona: programma, sponsor e location

Per l’occasione ricordiamo che l’organizzazione del Campionato E-Enduro 2019 ha stipulato particolari convenzioni con traghetti e strutture ricettive presenti a Lacona. Per conoscere nel dettaglio queste convenzioni vi invitiamo a visitare la pagina specifica sul sito ufficiale.

La aree specialistiche riguardanti i vari aspetti della gara e le esigenze di rider e spettatori sono ubicate presso i seguenti indirizzi. Zona paddock, zona team, partenza e arrivo gara, primo soccorso, sala stampa, lavaggio bici, zona ristoro, giuria, direzione e bagni chimici sono tutti collocati in Via del Moletto, mentre il controllo antidoping avverrà in Via Colle Reciso.

Saranno presenti vari sponsor ed espositori. Nella precedente occasione rider e spettatori hanno potuto incontrare Specialized, Brose, Vittoria Tires, Fox, Mr Wolf, Deaneasy, Double3, Resolvbike e Andreani Group/Ohlins, mentre per quanto riguarda gli espositori ricordiamo Haibike, Husqvarna, Lapierre, Giant, Suntour, Scuderia Fontana e Bad School.

Spiaggia Laconella

I rider della tappa di Lacona gareggeranno ammirando un mare dalle acque tropicali.

ebike.bicilive.it è partner del Campionato e potrete rimanere aggiornati sull’andamento gara seguendo il nostro sito e i social media a esso collegati; in occasione di ogni tappa avremo modo di presentarvi il Catalogo delle Bici Elettriche 2019 ricco di ben 328 pagine dedicate sia a ogni tipologia di ebike che a tutti gli accessori a esse connessi. Copie di questo catalogo sono regalate sia ai primi 50 iscritti che ai primi due rider di ogni categoria in ogni tappa.

Nella giornata di venerdì 26 aprile è previsto un briefing alle 18.30, dopo il quale seguirà aperitivo e dj set fin verso le 20.00.

Anche in questo caso, per ottenere informazioni più dettagliate su singoli eventi del programma, studiare i particolari dei percorsi e scaricare le tracce gpx vi consigliamo di visitare il sito ufficiale del campionato e-Enduro 2019.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.