Share with your friends










Inviare

Nasce il World e-Bike Series, un altro circuito internazionale dedicato alle mountain bike elettriche a pedalata assistita con un formato unico nel suo genere: gare enduro e cross country il sabato, che vedranno ciclisti professionisti selezionati come protagonisti, e un’esperienza di guida la domenica dedicata agli amatori.

Scopriamo insieme i dettagli.

Nella splendida cornice di Montecarlo con la presenza di ospiti illustri come alcuni delegati della UCI e rider professionisti del calibro di Marco Aurelio Fontana, Julien Absalon, Pauline Ferrant Prevot, Luca Paolini e Filippo Pozzato, è stato presentato il circuito World e-Bike Series, nato da un idea di Francesco Di Biase (CEO WES), che con la sua esperienza proveniente dal mondo dei motori ha voluto unire la spettacolarità delle competizioni cross country ed enduro alla contemporaneità della bici elettrica.

Coppia di ebikers che scrutano il panorama

World e-Bike Series sarà un occasione per molti di avere un’esperienza unica in eMTB grazie al Ride WES.

WES 2019, un esperienza e-bike a 360 gradi

Nonostante i nomi illustri selezionati per partecipare alle due gare previste per ogni tappa, saranno gli amatori i veri protagonisti del WES (World e-Bike Series) a cui saranno dedicate attività coinvolgenti e un’intera giornata con quella che viene chiamata Ride WES: si tratta di un’esperienza unica di guida svolta su mtb a pedalata assistita percorrendo percorsi dedicati e guidati da rider professionisti.

Lo scopo principale del WES è proprio quello di far vivere a tutti un’esperienza di guida in sella ad una e-bike e sensibilizzare le realtà locali su questo nuovo modo di vivere la mountain bike.

Foto di Marco Aurelio Fontana vicino la sua Focus Jam 2

Marco Aurelio Fontana quest’anno correrà in sella ad una Focus Bike Jam 2.

WES 2019, una gara XC e una enduro per i pro

Gli eventi principali del circuito saranno le due gare che si svolgeranno il sabato, una gara cross country e una enduro, a cui parteciperanno solo rider professionisti selezionati. Tra questi Marco Aurelio Fontana, che di recente ha annunciato un allontanamento, temporaneo, dalle gare su mountain bike tradizionale per iniziare una nuova avventura in sella a una Focus Jam 2 a pedalata assistita.

Questa sua scelta non mette fine al capitolo della sua carriera lunga 23 stagioni, con 13 titoli nazionali, 3 campionati del mondo e un campionato europeo con team Relay, due medaglie di bronzo europee, un bronzo mondiale e uno olimpico nonché innumerevoli edizioni di coppa del mondo e tre Olimpiadi disputate. Il passaggio alle mtb elettriche è solo un’altra esperienza da aggiungere al suo curriculum di appassionato del mondo delle due ruote a pedali.

La Focus Jam 2 di Marco Aurelio Fontana

La Focus Jam 2 di Fontana personalizzata da Andreani Group, Kenda, FSA, Prologo e Shimano e Focus Italia Group.

Il motto di Marco Aurelio Fontana è “Joy of riding” e questa nuova esperienza lo porterà non solo a partecipare a nuove tipologie di competizioni con un occhio di riguardo al gravity, da cui è sempre stato attratto, ma anche collaborare nella crescita e sviluppo di questi nuovi circuiti e ovviamente del mezzo con cui correrà.

Oltre a Marco Aurelio Fontana, Julien Absalon e i rider elencati sopra, anche altri nomi illustri del mondo della mountain bike parteciperanno al WES come Yannick Pontal, Nicolas Vouilloz e Mathieu Ruffray del Lapierre eTeam Bike MTB e Rémy Quillévéré, Xavier Marovelli di Haibike France/Schwalbe eTeam.

Foto di gruppo del Lapierre eTeam Bike MTB

Lapierre eTeam Bike MTB sarà un altro dei tanti team che parteciperà alla WES.

WES 2019, quattro tappe con partenza da Monaco

Il principato di Monaco è da sempre promotore della mobilità eco sostenibile e per questo è stato scelto non solo come vetrina di lancio del circuito, ma anche come la prima delle quattro tappe previste al momento per il circuito, con un programma che si svolgerà su 5 giornate a partire dal 10 aprile.

A parte Montecarlo e Ascona, le altre tappe devono ancora essere confermate sul calendario UCI, quindi vi invitiamo ad aspettarne l’ufficializzazione, specialmente riguardo a quella italiana sul Lago Maggiore che ancora non è stata inserita nei calendari FCI.

foto del casinò di Montecarlo

Montecarlo, dove è stato presentato il circuito World e-Bike Series, sarà anche la location della prima tappa del circuito.

Nell’attesa che le tappe siano rese ufficiali, potrebbero aggiungersi successivamente ulteriori mete.

  • 13 e 14 aprile 2019 Montecarlo, Principato di Monaco
  • 04 e 05 maggio 2019 Ascona Locarno, Svizzera
  • 14 e 15 settembre 2019 Lago Maggiore, Italia
  • 05 e 06 ottobre Barcellona, Spagna

Il programma della tappa di Montecarlo, l’unico al momento definito, coprirà 5 giornate in cui i rider, lo staff e gli amatori saranno impegnati in briefing, ricognizioni e attività complementari, ma gli eventi principali saranno le gare enduro e XC del 13 aprile e la Ride WES del 14 aprile.

immagine di un rider su ebike

Le tappe della WES 2019 toccheranno paesi diversi, offrendo percorsi diversi ma sempre impegnativi e divertenti.

I team e le aziende si stanno organizzando per la stagione, per capire a quali gare e circuiti partecipare, avendo in Italia il circuito e-Enduro e a livello internazionale l’e-EIS (e-Enduro International Series), prima e-EWR annunciato ad ottobre 2018, e dispiace vedere delle tappe in concomitanza (la prima del WES e la prima dell’e-EIS).

 

Vedremo come andrà appena la stagione entrerà nel vivo, di certo team e piloti sono pronti a spremere al massimo le proprie ebike.

Per ulteriori informazioni sul circuito vi invitiamo a visitare il sito ufficiale del circuito.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Esperto di informatica e tecnologia, con una grande passione per la mountain bike e tutto il mondo che la circonda, ha iniziato la sua esperienza editoriale con BiciNatura come autore e fotografo. Molto attivo sui social e sempre alla ricerca di novità e nuovi prodotti, entra a far parte anche della redazione di BiciLive per collaborare nel settore a lui più caro, la Mountain Bike!