Share with your friends










Inviare

Quando Sondors avviò su Indiegogo la campagna per la sua fat ebike venduta a costi contenutissimi rispetto alla media delle biciclette elettriche a pedalata assistita, la mossa venne accolta con un misto di entusiasmo e sospetto ma, con le prime spedizioni, ogni dubbio venne fugato.

Ci siamo trovati di fronte a una bicicletta elettrica fat con telaio in acciaio, buona componentistica (motore Bafang, batteria Samsung, freni Tektro) e pneumatici da 4,8” per un prezzo che riesce a essere contenuto anche quando si aggiungono le spaventose spese di spedizione: circa 570 euro per il modello base e 210 euro per lo shipping.

Probabilmente spiazzata dal suo stesso successo, Sondors ha avuto qualche incertezza nella fase di consegna, dando precedenza non all’ordine in cui ha ricevuto i pagamenti bensì a fattori quali colore o regione, ma è stata esperienza utile perché ha permesso loro di imparare e adattarsi.

Thin ebike Sondors

Motore Bafang e batteria Panasonic a singola cella per Thin, la nuova arrivata di casa Sondors.

Il risultato?
Seimila fat ebike già consegnate, altre duemila in partenza, diecimila vendite in totale e una comunità che non soltanto è soddisfatta ma si sente unita dal possedere questa bicicletta a pedalata assistita e organizza incontri fra fan e proprietari.

Giusto quindi rilanciare e proporre qualcosa di diverso, in grado però di mantenere e far leva sui punti di forza del primo prodotto.

Nasce quindi la Thin, una due ruote elettrica adatta sia al trekking che all’uso urbano. Questa volta il telaio è in alluminio, mentre la batteria è il nuovo prodotto di casa Panasonic, molto sottile e a cella singola, da 370W.

Il motore è sempre Bafang, collocato sul mozzo posteriore e, in osservanza delle leggi europee, è disponibile sia in versione da 350 W che in quella da 250 W, adatta al nostro mercato.

Sondors ebike alloggiamento batteria

La particolare custodia triangolare per la batteria che contraddistingue le ebike di casa Sondors.

Anche la Thin si contraddistingue, come la fat, per la custodia rigida triangolare e centrale nella quale trova posto la batteria che, a seconda degli impieghi, ha una autonomia che può variare fra i 30 e 80 chilometri circa.

Vari gli upgrade che saranno presto disponibili, dal display LCD fino alla cinghia in nylon.

Così come accaduto per il precedente modello, il prezzo della versione base della Thin per il mercato europeo si aggira intorno ai 570 euro, cui bisognerà quindi aggiungere le spese di spedizione ed eventuali upgrade prescelti.

Chiunque sia in cerca di maggiori informazioni o voglia effettuare l’ordine può visitare la pagina Indiegogo di Thin Sondors.

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.