L’ebike Trailray e-Seven 11.0 è la versione 2020 che R Raymon ha pensato per gli appassionati del fuoristrada a tutto tondo, per quelli che preferiscono la velocità e i percorsi tecnici ma anche per gli appassionati di All Mountain che amano cavalcare la loro eMTB per diverse ore al giorno su tutti i terreni.

Ha sospensioni generose, un montaggio in grado di soddisfare i rider più esigenti e un aspetto aggressivo ma è una mountain bike a pedalata assisitita che si rivolge a un pubblico allargato grazie alle caratteristiche del nuovo Yamaha PW-X2 2020, alle geometrie equilibrate e a un prezzo al pubblico di 5.499 euro che è interessante se rapportato alla sua dotazione.

Andiamo a conoscerla nei dettagli…

[Update ottobre 2020]: Ti interessano le bici elettriche del marchio tedesco R Raymon? Abbiamo pubblicato sul nostro portale un lungo articolo dedicato alla sua intera nuova gamma: clicca oltre per visionare il catalogo 2021 delle ebike R Raymon.

Una mtb elettrica full suspended TrailRay E-Seven 11.0 gamma 2020

R Raymon e la sua parentela con Husqvarna

Raymon è collegata con la più nota Husqvarna, storica marca di moto che da alcuni anni si sta cimentando anche con le biciclette elettriche a pedalata assistita.

Il collegamento è subito evidente attraverso il loro distributore, la PEXCO GmbH, che nasce nel luglio 2017 dall’accordo fra i coniugi Puello (fondatori della Haibike) e il partner austriaco Pierer Industrie AG (Pierer è il CEO della KTM e Husqvarna, quelle delle moto, le e-bike non le fanno loro).

In questi mesi è prevista l’acquisizione della Pexco da parte della Pierer, per diventare sempre più protagonisti nel settore della mobilità globale di oggi e di domani, tema molto importante in questo periodo.

Rider in sella a una mtb elettrica R Raymon Trailray E-Seven 11.0

Caratteristiche R Raymon Trailray e-Seven 11.0

Scorrendo l’elenco delle caratteristiche tecniche l’occhio si ferma più volte sulle accattivanti dotazioni che Raymon propone sulla Trailray: la forcella Fox Factory con trattamento Kashima da 170 mm e l’ammortizzatore Fox Factory DPX2 che gestisce una corsa alla ruota di 160 mm sono il nostro primo riferimento a conferma della sua destinazione d’uso enduristica.

Rider pedala nel bosco su una ebike R Raymon Trailray E-Seven 11.0

Il cambio è l’ottimo SRAM GX Eagle a 12 velocità abbinato ad una cassetta da 11/50 denti per ottenere sempre la cadenza giusta di pedalata, anche sulle salite più ripide.

Sono SRAM anche i freni, i G2 RSC che sono conosciuti per essere fra i più leggeri da azionare fra quelli a 4 pistoncini, per affaticare meno la mano nelle lunghe discese.

Ciclista tra gli alberi in sella a una mtb elettrica R Raymon Trailray E-Seven 11.0 gamma 2020

Le ruote sono da 27,5″ con coperture Schwalbe nell’ormai onnipresente formato semi plus da 2,6″ che permette un ottimo compromesso fra trazione, stabilità e prestazioni anche ad alte velocità.

Infine l’analisi del telaio ci fornisce un’altra indicazione significativa per giudicare questa eMTB: sulla carta ci troviamo di fronte a un progetto molto equilibrato che riesce a miscelare sapientemente quote enduristiche con dei valori tipici delle ebike che se la cavano bene anche in salita. Un bel mix, da provare!

La tabella con le misure e le geometrie della e-MTB R Raymon Trailray E-Seven 11.0

La tabella con le misure e le geometrie della e-MTB R Raymon Trailray E-Seven 11.0.

I 4 sensori del motore Yamaha PW-X2 2020

Il motore scelto per la Trailray e-Seven 11.0 è il noto Yamaha PW nella sua ultima configurazione PW-X2.

È meno diffuso sul mercato rispetto ad altri brand ma è molto apprezzato per la sua affidabilità e le buone doti dinamiche. In quest’ultima evoluzione garantisce un maggiore supporto alle cadenze più alte, che era il suo principale punto debole, ma conservando un’elevata coppia a bassa cadenza di pedalata che ci spinge in cima alle salite più ostiche anche senza frullare troppo sui pedali.

Un’altra novità di questa ultima generazione Yamaha è la modalità di supporto automatico che si serve del Quad Sensor System, un sistema che regola autonomamente il supporto in modo sensibile e reattivo in base alla situazione del terreno e della guida.

Un quarto sensore rileva l’inclinazione per determinare quanto sia ripida la salita o la discesa e combina queste informazioni con i dati provenienti dai sensori di velocità, cadenza e coppia, fornendo al motore delle informazioni utili per ottimizzare la sua erogazione.

Il nuovo motore Yamaha PW-X2 2020 visto allo stand R Raymon a CosmoBike Show 2020

Il nuovo motore Yamaha PW-X2 2020 visto allo stand R Raymon a CosmoBike Show 2020.

Trailray e-Seven 11.0 2020: caratteristiche tecniche

Telaio: 27.5″ Alluminio 6061, Full Suspension 4 Link, 180 mm Post Mount, escursione 160mm
Motore: Yamaha PW-X2 250 W 80 Nm
Display: Yamaha Display A, 1.7″ LCD
Batteria: Simplo TL630 630 Wh integrata
Forcella: FOX Factory 36 FLOAT, escursione 170mm, 3 Posizioni, Kashima
Ammortizzatore posteriore: FOX Factory Float DPX2, 3 Posizioni
Deragliatore posteriore: SRAM GX EAGLE, 12 velocità
Leva del cambio: SRAM GX EAGLE, click singolo
Pacco pignoni: SRAM PG-1230 Eagle / 11-50 denti
Freni: SRAM G2 RSC, freno idraulico 4 pistoncini
Pneumatici: Schwalbe ANT Magic Mary, POST Nobby Nic, 27.5×2.60″
Cerchi: R Raymon Components, Performance MTB Wheelset, 27.5″, powered by RODI
Manubrio: Raymon Components, larghezza 760mm, rise 30mm, foro Ø 31.8mm
Attacco manubrio: R Raymon Components, in lega, lunghezza 45mm, angolo 0°, foro Ø 31.8mm
Sella: R Raymon Components
Reggisella: R Raymon Components, Dropperpost, lunghezza 420mm, escursione 125mm
Taglie: S, M, L e XL
Colore: Nero / grigio / arancio
Prezzo: 5.499 euro

Chi desidera approfondire la conoscenza delle MTB tradizionali può leggere il nostro Catalogo e Listino prezzi MTB 2020 R Raymon mentre se volete saperne di più sugli altri modelli del catalogo R Raymon potete visitare il sito web ufficiale R Raymon.

Share on Pinterest

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Da ragazzino si calava giù dalle montagne in sella a una Saltafoss dopo averla portata in cima sulle spalle, poi ha avuto una lunga parentesi motociclistica anche come organizzatore di eventi on/offroad e, con la maturità, è ritornato alla passione per i pedali, in particolare con l’aiutino elettrico. Adesso è Presidente di una Associazione che organizza Tour ed Eventi in e-Bike.