Share with your friends










Inviare

L’azienda artigianale torinese MDE, acronimo di Mountain Dimension Engineering, si affaccia sul mondo delle e-bike presentando un modello full suspended: la MDE Push3R 2020.

Questa bicicletta a pedalata assistita nasce dall’intuizione di Federico Biora, inventore e proprietario del marchio italiano MDE, che sviluppa ogni singolo pezzo prestando massima attenzione alla qualità dei materiali e dei prodotti. La progettazione con sistemi CAD 3D, i calcoli effettuati con tecnologia FEA e la cura del processo di saldatura rendono unici i prodotti del brand italiano, che vengono testati sul campo prima di essere offerti al proprio pubblico.

Un altro elemento fondamentale per MDE è il design: la creazione di prodotti belli e allo stesso tempo performanti è l’obbiettivo di Biora, che ha deciso di puntare su artigianalità e personalizzazione per rendere più apprezzabili le proprie biciclette.

Una mountain bike elettrica a pedalata assistita MDE Pusher 2020

Tutti questi ingredienti si ritrovano sulla nuova MDE Push3R. È una e-mtb da utilizzo enduro/AM il cui nome racchiude in sé informazioni interessanti sulle caratteristiche del mezzo. Le lettere P3 indicano infatti la presenza di Drive Unit e batteria semi-integrata Polini E-P3, mentre la parola inglese “push” sottolinea il fatto che questa bici sia stata concepita per essere “spinta” su percorsi da enduro, nel senso di guida aggressiva.

Andiamo ora a scoprire più in dettaglio questa bicicletta elettrica.

Un rider in sella a una mtb elettrica Push3r di MDE

Push3R 2020: il telaio artigianale e rivoluzionario

Il telaio della MDE Push3R, 100% made in Italy, viene prodotto interamente a mano e su richiesta può essere realizzato su misura con il concetto Rider Tuned Geometry.

È stato studiato e concepito facendo diventare l’unità motore una parte strutturale delle sospensioni posteriori: siamo di fronte a una novità assoluta per una e-bike.

Questo speciale sistema di sospensioni chiamato I-link 2.0 E-bike version e collaudato da MDE ha permesso di avere una spazio maggiore a disposizione del forcellone posteriore, limando qualche grammo sul peso e garantendo un aumento di rigidità.

Altro vantaggio di tale sistema è il miglior posizionamento del centro istantaneo di rotazione della sospensione, necessario a calibrare il comportamento dell’ammortizzatore che deve tener conto della spinta aggiuntiva dovuta alla Drive Unit.

Risulta quindi, a detta di MDE, un sistema ad alte prestazioni capace di offrire stabilità durante la pedalata e un ottimo feeling di guida anche quando si cerca di superare le asperità più pronunciate e sconnesse.

Il telaio della MDE Push3R 2020

Anche il carro posteriore di questa bicicletta elettrica presenta una particolare soluzione: la parte anteriore, composta dalle sciabole e dall’unione dei foderi bassi, è stata realizzata in un pezzo unico lavorato grazie a macchine CNC (Computer Numerical Control). Con la stessa tecnica CNC sono state ricavate anche la biella inferiore e quella superiore.

A completare il quadro di questo innovativo sistema di sospensioni ci pensano i perni (da 15 mm) e i cuscinetti che sono stati progettati appositamente dall’azienda americana Enduro Bearings.

MDE Push3r 2020 dettaglio della sospensione e del carro posteriore

Dando un’occhiata al triangolo anteriore della Push3R, che appare decisamente compatto, si nota come esso sia composto dal supporto motore che integra il perno principale della biella superiore, la quale attraversa il supporto del motore.

Spostando l’attenzione in zona ammortizzatore si osserva invece una tecnica di fissaggio innovativa, nata dall’esperienza di MDE: una speciale forchetta pinza l’ammortizzatore e si collega al carro posteriore tramite due cuscinetti, garantendo così un funzionamento più fluido e naturale. Inoltre, grazie alla possibilità della doppia misura della forchetta, si può decidere se montare ammortizzatori con interasse da 230 mm o da 216 mm.

MDE Push3r 2020 dettaglio della sospensione e ammortizzatore

Sulla MDE Push3R nulla è lasciato al caso: la posizione dell’ammortizzatore sul tubo superiore è infatti stata pensata per far posto al porta borraccia con estrazione laterale che viene prodotto, come motore e batteria, dall’azienda Polini.

Le forme del telaio sono state inoltre influenzate dalle dimensioni delle ruote.

Per la Push3R è stato proposto un diametro differenziato con ruota anteriore da 29 pollici e posteriore da 27,5. Il vantaggio di un cerchio più piccolo nel retrotreno permette di avere a disposizione un carro più corto e compatto, ne abbiamo parlato nell’articolo “ruote differenziate nelle eMTB“.

Questa qualità consente di sfruttare al meglio la potenza extra erogata dal motore Polini senza compromettere le performance nelle salite più ripide.

Per tale motivo MDE ha deciso di fissare a 450 mm la lunghezza del carro della Push3R con ruota posteriore da 27,5″.

La scelta di montare due ruote da 29” è comunque fattibile: MDE offre infatti l’opportunità di montare forcellini più lunghi che possono essere acquistati separatamente oppure selezionati in fase d’ordine.

Altro elemento a cui Federico Biora ha prestato particolare attenzione è l’altezza da terra. Essendo una bicicletta elettrica da enduro, MDE ha optato per abbassare il più possibile il movimento centrale, attestandosi su valori di 339 mm per la versione 29″/27,5″ e di 350 mm per la versione con doppia ruota da 29″.

Le geometrie della MDE Push3r 2020 con pneumatico posteriore da 29"

La tabella delle geometrie della MDE Push3r 2020 con ruote da 29″.

Rimanendo sulle geometrie del telaio, sono proposti un angolo sella abbastanza verticale (74,5°/75,5°), un angolo sterzo di 65°/66° e un reach e top tube dalle misure piuttosto distese ma comunque non esagerate.

La nuova serie di protezioni del telaio, comprendente batticatena e paracolpi, è stata introdotta da MDE sulla Push3R. Realizzati in gomma e con l’ausilio della stampante 3D, questi ultimi particolari risultano essere un valore aggiunto di questa e-bike.

Le geometrie della MDE Push3r 2020 con pneumatico posteriore da 27,5"

La tabella delle geometrie della MDE Push3r 2020 con ruota posteriore da 27,5″.

MDE Push3R: il motore e la batteria Polini E-P3

Per quanto riguarda Drive Unit e batteria della Push3R, MDE si è affidata alla storica azienda Polini di Alzano Lombardo.

Questa e-mtb monta infatti il motore centrale Polini E-P3 caratterizzato da una potenza di 250 W e da una coppia massima di 70 Nm, il tutto contenuto in solo 2,85 kg di peso.

Con cinque livelli di assistenza personalizzabili, l’erogazione della potenza avviene progressivamente e il comportamento in fase di attacco e di stacco appare molto naturale.

Il motore elettrico Polini E-P3 equipaggiato sulla eMTB Pusher di MDE

Anche la batteria è una Polini E-P3 da 500 Wh, la cui autonomia dichiarata è pari a 220 km. In particolare siamo di fronte a una semi-integrata del peso di 2,62 kg, dai consumi ridotti e che trova spazio nel tubo obliquo, riducendo così l’impatto ottico.

Il vantaggio di una batteria davvero leggera, unitamente al facile sistema per la sua sostituzione, permette a chi desidera estendere l’autonomia della propria e-bike di portare una seconda batteria nello zaino.

A completare il pacchetto ci pensa il display LCD ergonomico, di facile lettura e posizionato sul manubrio che, grazie a interfaccia Bluetooth e micro USB, permette di scaricare i dati delle proprie uscite.

La batteria e il display Polini equipaggiati sulla eMTB MDE Push3r.

La batteria e il display Polini equipaggiati sulla eMTB MDE Push3r.

Le componentistica del kit telaio e della bici completa

Come già accennato precedentemente, è possibile personalizzare la componentistica sia del telaio che dell’intera e-bike Push3R. La bici da enduro di casa MDE si presenta sul mercato con un unico allestimento, quello Race.

Ricordando che il cliente può scegliere se acquistare il kit telaio oppure la mountain bike completa, andiamo ora a analizzare nel dettaglio i vari componenti.

Nel caso si optasse per il kit telaio si ha la possibilità di scegliere diversi elementi: il colore, l’ammortizzatore, la forcella e il reggisella. MDE regala anche l’opportunità di decidere in merito al perno dell’asse posteriore e al collarino della sella che possono essere di tipo Quick Release (QR) o a brugola.

Una ebike MDE Push3r della gamma 2020

Viceversa la Drive Unit e la batteria Polini E-P3 sono di serie così come la mono-corona Stronglite, con diverse opzioni di dentatura (32-34-36-38).

Se invece si sceglie di acquistare la Push3R in allestimento Race, le specifiche tecniche sono le seguenti: il sistema di sospensioni risulta essere composto dall’ammortizzatore Rock Shox Deluxe Select a aria da 155 mm e dalla forcella RockShox Lyric Select a aria da 160 mm; la trasmissione è del tipo Sram GX Eagle a 12 velocità con cassetta Sram PG 1230 (scanalatura 11-50) e mono-corona Stronglite da 34.

Le ruote artigianali MDE ROVER montano copertoni Maxxis DH da 29″ all’anteriore e da 27.5″ al posteriore (con possibilità di montare anche qui la geometria da 29″), il cui battistrada è, rispettivamente, 2.5″ per la gomma davanti e 2.6″ per quella dietro.

Il motore e la batteria sono i soliti Polini E-P3; manubrio e attacco manubrio Truavit Descendant completano l’opera assieme al reggisella Switch SWR da 150 mm e alla sella WTB Silverado Pro.

Il gruppo trasmissione montato sulla mtb elettrica biammortizzata MDE Push3r 2020

MDE Push3R 2020: disponibilità e prezzi

Sia il kit telaio sia la bicicletta completa possono essere ordinati a partire da ottobre 2019. In entrambi i casi è possibile scegliere tra le taglie standard (S, M, L e XL) oppure, essendo MDE un’azienda artigianale che realizza il telaio completamente a mano nel laboratorio della Val di Susa, si può usufruire del servizio Rider Tuned Geometry che permette di richiedere personalizzazioni geometriche e/o di colori in fase d’ordine. In questo caso il servizio ha un costo maggiorato di 150 euro.

L’acquisto del telaio, così come della e-MTB Push3R completa, è possibile direttamente dal sito di MDE, grazie a un pratico configuratore on-line completamente aggiornato che aiuta l’utente a scegliere anche le componenti che desidera montare. MDE garantisce inoltre l’opportunità di richiedere un preventivo à la carte a chi volesse un equipaggiamento diverso da quello selezionabile sul sito.

Un allestimento della e-bike Pusher anno 2020 di MDE

Disponibili al pubblico solo su ordinazione, i prezzi (di partenza) al pubblico sono i seguenti:
- 3.590 euro (IVA inclusa) per il kit telaio
- 5.490 euro (IVA inclusa) per la Push3R in allestimento Race (bici completa, pedali esclusi)

Ricordiamo che l’ordine deve essere confermato con un acconto pari al 30% del prezzo finale e che, essendo tutto fatto solamente su ordinazione, i tempi di produzione e consegna medi per questa e-bike sono di circa 90 giorni.

Per ulteriori informazioni sulla e-bike Push3R, su altri prodotti del marchio italiano – come le altre due e-bike SharP3r (gravel/touring) e KeeP3r (AM/trail) – e sulle condizioni di vendita, di assistenza e di garanzia vi invitiamo a visitare il sito internet ufficiale di MDE.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Un ingegnere comasco con il cuore diviso tra mountain bike, che pratica per diletto nel tempo libero, e la corsa su strada, che ama seguire in TV e dal vivo. La passione per la prima nasce per amore della natura, la seconda grazie ad un nonno tifoso sfegatato del Pirata.