Share with your friends










Inviare

La corsa all’elettrico non si ferma e coinvolge tutto e tutti. Anche i marchi più di nicchia e tradizionalisti che non davano segnali di interesse verso l’assistenza elettrica hanno dovuto ricredersi e sviluppare una propria linea di eBike per non lasciarsi sfuggire una fetta di mercato sempre più in espansione.

Perché diciamocelo, la bicicletta elettrica è dannatamente divertente ed è per tutti, dal principiante al pro e anche per chi non riesce a mantenere un allenamento al top per mancanza di tempo.

Devinci entra nel mercato elettrico con quattro modelli

Il marchio canadese Devinci, apprezzato per la qualità e le caratteristiche tecniche dei suoi modelli entra nel mercato delle mountain bike a pedalata assistita con quattro eMTB biammortizzate.

Le prime due, AC XT e AC NX/GX hanno entrambe escursioni posteriori di 170 mm e 180 mm anteriori. Sul sito dell’azienda appaiono sotto il nome di E-All Mountain, ma sono in realtà molto improntate al gravity e al freeride, considerando anche le coperture 27,5 Plus da 2,8 pollici.

Idem per le altre due, DC XT e DC NX/GX classificate E-Trail con carri da 150 mm e forcelle da 160 mm che potrebbero tranquillamente rientrare nella categoria Enduro.

La motorizzazione per le ebike Devinci

Devinci ha scelto di equipaggiare le sue eMTB con la leggerezza e compattezza del motore Shimano STEPS E8000, alimentato dalla sua batteria integrata BT-E8020 da 504 Wh. La posizione di quest’ultima non è propriamente all’interno del tubo obliquo ma in realtà sotto di esso, ben protetta da una copertura in carbonio anti-urto. Oltre a lasciare spazio per un eventuale borraccia nel triangolo, il suo posizionamento abbassa anche se di poco il baricentro, ottenendo una migliore guidabilità.

La batteria si ricarica direttamente sulla eBike. Si può separare dal telaio o è fissa? In assenza di informazioni specifiche al riguardo, guardando in foto la sua struttura portante possiamo dire che è sicuramente rimovibile ma per ora non sappiamo quanto risulti facile tale operazione.

batteria al litio e protezione anti urti devinci

La batteria 504 Wh, ricaricabile anche da montata, è protetta da una struttura in carbonio che la protegge dagli urti.

Le qualità meccaniche delle eMTB Devinci

Tutti e quattro i modelli condividono: il robusto telaio Devinci in alluminio idroformato dalla forme moderne e sinuose con lo schema Split Pivot come sospensione posteriore (che minimizza il brake lock out, cioè il carro lavora bene anche in frenata), l’immancabile standard Boost di SRAM e pneumatici Plus da 2,8 pollici di larghezza.

Sono inoltre tutte dotate di ammortizzatori posteriori metrici con serbatoio separato (detto piggy back in inglese) e collegati al bilancere (Rocker Link) attraverso una piccola asola che permette di accorciare o allungare l’interasse dell’ammortizzatore (di pochi millimetri) per variare l’angolo di sterzo e quindi l’assetto per salita o discesa.

ammortizzatore con piggy back in una emtb devinci

Sull’ammortizzatore: è possibile montarne uno con Piggy Back e variare di qualche millimetro la lunghezza dell’interasse.

La gamma 2018 delle ebike Devinci

Vediamo più da vicino le creazioni elettriche di Devinci, specificando che le categorie con cui sono classificate non rispecchiano le loro reali capacità e che a nostro avviso andrebbero prese come riferimento le categorie che abbiamo indicato fra parentesi.

I prezzi riportati sono in euro ma non derivano da un listino ufficiale per l’Italia quindi sono puramente indicativi e potrebbero variare nel corso del tempo.

E-All Mountain Devinci AC XT (Freeride) – 6.349 euro

Telaio in alluminio idroformato con schema ammortizzante Split Pivot da 170 mm di escursione, motore Shimano STEPS E8000 con batteria integrata BT-E8020 da 504 Wh, forcella Fox Float 36 Factory Evol 27,5 Boost 180 mm, ammortizzatore Fox Float DHX2, trasmissione 1×11 con cambio posteriore Shimano XT M8000, freni Shimano Zee M640 con rotori RT66 da 203/180 mm e ruote DT Swiss H1700 27.5″+ tubeless ready.

mtb elettrica fs devinci ac-xt 2018

Gialla e arancione, Devinci AC-XT (6.349 euro) è una MTB full dalle escursioni generose: 180 mm anteriori e 170 mm posteriori.

E-All Mountain Devinci AC NX/GX (Freeride) – 5.399 euro

Stesso telaio, motore, batteria e ammortizzatore posteriore per questa sorella minore. La differenza di prezzo risiede in una dotazione più di qualità prezzo come: la sospensione anteriore Fox Float 36 Performance Elite Evol 27,5 Boost sempre da 180 mm, il deragliatore posteriore Sram GX a 11 rapporti, l’impianto freanante Sram Guide RE con dischi 200/180 mm e ruote custom con mozzi Sram MTH716 e cerchi V2 Comp con canale interna da 36 mm.

emtb devinci dal catalogo e listino 2018

Come la precedente, anche la AC-NX (5.399 euro) monta copertoni Maxxis Minion tubeless ready da 2,8″.

E-Trail Devinci DC XT (Enduro) – 6.349 euro

La DC XT è praticamente la sorella gemella della AC XT ma con escursione posteriore da 150 mm e anteriore da 160 mm. L’unico componente di rilievo che varia è l’ammortizzatore posteriore che diventa un Fox Float DPS Evol LV Factory.

mtb enduro elettrica devinci dc 2018

I modelli da enduro e hanno escursioni minori rispetto ai precedenti. In foto DC-XT, in colore azzurro, in vendita a 6.349 euro.

E-Trail DC NX/GX (Enduro) – 5.399 euro

Anche in questo stessa dotazione della AC NX/GX ma con escursioni 150/160 mm e stesso ammortizzatore della sovrastante DC XT.

emtb da enduro devinci dc-nx sram

Devinci DC-NX (5.399 euro) con cambio Sram Guide RE a 11 velocità con cassetta 10-42T.

Garanzia e disponibilità DeVinci

Dal 2006 Devinci garantisce a vita i propri telai per i primi proprietari, previa registrazione online del prodotto. Due anni di garanzia legale sul resto dei componenti, mentre la tenuta di vernici e adesivi viene garantita dalla casa per un anno.

Per ulteriori informazioni visitate il sito web di Devinci a questo indirizzo.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.