Share with your friends










Inviare

Il brand tedesco Coboc utilizzerà la vetrina offerta da BikeUp 2019 per presentare al pubblico la sua gravel elettrificata TEN Torino.

BikeUp è il festival internazionale dedicato all’ebike e, giunto alla sua sesta edizione, trasloca da Lecco a Bergamo dal 29 al 31 marzo, aumentando e migliorando la sua offerta di eventi.

Coboc TEN Torino gravel ebike

I penumatici Schwalbe G-One Speed 55-584 migliorano scorrevolezza e comfort nella gravel ebike TEN Torino di Coboc.

Coboc è stata fondata nel 2011 e da allora ha puntato a realizzare e-bike prevalentemente pensate per ambiti urbani e caratterizzate da una grande essenzialità delle linee e reparto elettrico con tecnologia proprietaria.

Ne risultano due piattaforme, One e Seven, la prima strutturata in cinque modelli dall’approccio minimal, la seconda che annovera quattro ebike completamente equipaggiate.
banner per l'iscrizione all'escursione notturna in ebike a Bike Up 2019
A questa flotta che nel tempo ha fruttato a Coboc innumerevoli premi e riconoscimenti, compresi due Eurobike Gold Award, si aggiunge ora TEN Torino, un modello ibrido fra trekking e corsa che omaggia il capoluogo piemontese e che si propone come una gravel adatta sia a un impiego quotidiano in città che per gite fuori porta anche impegnative.

Il telaio in alluminio, con forcella in carbonio, ha una geometria di nuova concezione che consente un maggiore comfort al ciclista anche in occasione di tour lunghi su strade bianche e ciottolato, grazie a una postura più verticale.

Telaio Coboc TEN Torino.

La perfetta integrazione nel telaio del motore e batteria della Coboc TEN Torino.

A migliorare ancora di più comfort e semplicità d’uso troviamo delle gomme Schwalbe G-One Speed 55-584 (27,5” x 2,00”) che assicurano grande scorrevolezza anche su sterrato grazie ai piccoli tasselli tondi lavorati in superficie.

Il sistema elettrico in dotazione è il Coboc con batteria agli ioni di litio 36 V, 352 Wh integrata nel telaio, mentre il motore al mozzo da 250 W con 500 W di picco massimo si nota appena fra corona e disco freno.

L’autonomia media varia a seconda delle modalità di utilizzo ed è compresa fra i 70 e i 100 chilometri, per un tempo di ricarica totale che si aggira intorno alle due ore.
Coboc mette a disposizione una app dedicata per smartphone iOS e Android.

Al cambio troviamo uno SRAM APEX 1 a 11 velocità, X-Horizon, Type 3, mentre l’impianto frenante è affidato a degli SRAM APEX 1 a disco idraulici, 160/160 millimetri.

Coboc App per TEN Torino

Per il controllo delle funzioni della TEN Torino è disponibile un’app dedicata Coboc per iOS e Android.

Come luce anteriore troviamo una Supernova da 235 lumen integrata nel tubo sterzo, mentre sul posteriore c’è un sistema proprietario brevettato a luci LED integrato nel canotto.

Anche il portapacchi è progettato dal marchio teutonico ed è rimovibile, mentre i parafanghi sono dei Curana C-Lite da 55 mm.

Coboc TEN Torino è disponibile in quattro taglie (S/49,8 cm, M/53 cm, L/56 cm e XL/55 cm) con una singola combinazione cromatica: Silent-Green metallizzato brillante.

Questa gravel e-Bike ferma l’ago della bilancia a 14,5 chilogrammi per un prezzo al pubblico di 4.999 euro.

banner native per il corso e-mtb di BikeUp 2019

Coboc vi attende negli oltre 800 metri quadri che BikeUp 2019 riserva agli espositori, ma avrete anche occasione di provare a fondo le possibilità e caratteristiche di questa pedelec nell’area test e tour del festival orobico.

Per maggiori informazioni sulla TEN Torino così come tu tutti gli altri modelli del brand potete visitare il sito ufficiale Coboc, mentre per una panoramica generale sui più importanti eventi italiani del settore potete consultare il nostro calendario dettagliato fiere ciclo e bike festival 2019.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.