C.B.T. Italia è l’acronimo di “Costruzione Biciclette Tardivo” ed è una azienda nata a metà degli anni Cinquanta a Cuneo, grazie all’idea di Giovanni Tardivo.

Il punto forte del brand italiano, che negli anni ha continuato a migliorarsi in quanto a tecniche costruttive e soluzioni avanguardistiche adottate, è la produzione di telai e biciclette da corsa in fibra di carbonio, tra cui figurano anche le più moderne e-bike

L’ultima novità del marchio C.B.T. è proprio una bicicletta elettrica da strada frutto di anni di progettazione e sviluppo: la Artik-09.

È una e-bike interamente Made in Italy, dotata di un accumulatore ad alta tecnologia brevettato dal brand, di un efficiente motore posizionato all’interno del mozzo e di una App capace di interagire in modo intelligente con il ciclista.

Il prezzo al pubblico della Artik-09 è di 5.100 euro (IVA inclusa) e la cifra è giustificata dalle sue caratteristiche tecniche.

Scopriamole insieme!

L'ebike da corsa C.B.T. Artik-09 con batteria smontata

Batteria capiente abbinata a motore interno al mozzo

La C.B.T. Artik-09 è una bicicletta elettrica nata in Italia dopo diversi anni di sviluppo che hanno portato a realizzare un mezzo tecnologicamente avanzato, dotato di caratteristiche interessanti e molto particolari.

Tra esse spicca la parte elettronica che è certificata dal laboratorio Teseo (gruppo Eiffage), il quale vanta importanti collaborazioni in campo aerospaziale, aeronautico e automobilistico.

Il telaio di questa e-road è realizzato in fibra di carbonio di alta qualità, creato seguendo le linee dei modelli di biciclette tradizionali proposti dal brand.

All’interno del tubo obliquo trova spazio una batteria perfettamente integrata che può essere facilmente rimossa per essere caricata in casa, in ufficio e in qualsiasi altro posto dotato di presa elettrica.

La bici elettrica da corsa C.B.T. Artik-09 vista lateralmente

La batteria della nuova e-road di casa C.B.T. Italia è interamente progetta e realizzata a Cuneo grazie alla innovativa tecnologia 3D. È costruita con componenti di alta fascia ed è un vero e proprio sistema tecnologico avanzato, dotato di celle Samsung o Panasonic per offrire il massimo delle prestazioni.

Il suo peso è molto contenuto e si attesta 2,3 kg. Tale leggerezza è stata raggiunta utilizzando un case in alluminio da un millimetro e mezzo di spessore.

Nonostante il peso e la compattezza, questo accumulatore offre una autonomia molto elevata: la capacità è infatti di 378 Wh nominali. Il valore sale a 430 Wh considerando la capacità effettiva.

Secondo quanto dichiarato dall’azienda italiana questi valori denotano un livello di carica del 52% in più rispetto ai tradizionali modelli presenti dal mercato. Un vantaggio che consente di avere una autonomia maggiore e di percorrere più chilometri con una singola carica.

A fianco della batteria, sulla e-bike Artik-09 trova spazio un motore customizzato appositamente per rispondere a tre requisiti di progettazione: estetica, funzionalità e distribuzione dei pesi.

L’esigenza estetica è stata raggiunta creando una e-road con linee pulite e tali da richiamare quelle di una bicicletta da corsa di tipo tradizionale. L’esigenza funzionale invece è stata perseguita per offrire al ciclista una erogazione di potenza elevata, mentre la distribuzione dei pesi è stata studiata per offrire all’utente un prodotto da poter utilizzare anche senza batteria.

Vista laterale del telaio per bici elettrica da corsa C.B.T. Artik-09

Per ottenere tutte queste caratteristiche, i tecnici di C.B.T. Italia hanno concentrato le proprie attenzioni sulla miniaturizzazione dei componenti. Oltre ad agire in tale direzione, hanno scelto di dotare la Artik-09 di un motore al mozzo posteriore: un sistema innovativo di tipo brushless, senza ingranaggi e molto performante.

Utilizzando un motore posizionato nel mozzo infatti non si hanno dispersioni di potenza dovute alla trasmissione della catena. I 250 Watt di potenza vengono così scaricati direttamente sulla ruota e l’efficienza del motore può raggiungere una percentuale pari al 91%.

Il posizionamento arretrato inoltre dona al telaio un design più snello e piacevole. L’accumulatore può essere rimosso con estrema facilità e la bassa resistenza al rotolamento fa sì che questa e-bike si possa trasformare in una bicicletta tradizionale (chi lo desidera può sostituire i forcellini posteriori e montare una ruota da corsa senza motore).

Particolare della ruota posteriore con mozzo interno e della trasmissione della C.B.T Artik-09

Dando uno sguardo alle connessioni elettriche tra il motore e la batteria della Artik-09, si nota come queste siano integrate nel telaio e godano della certificazione IP65 (resistenza all’acqua e all’umidità).

L’accoppiamento tra telaio e batteria inoltre non avviene utilizzando i bloccaggi tradizionali, ma beneficia di una conformazione a “ferro di cavallo” che consente di mantenere la batteria fissata alla bicicletta con un sistema di chiusura automatico. Ciò riduce le rumorose vibrazioni che possono dare fastidio quando si pedala su strade asfaltate.

Il caricabatteria fornito insieme alla nuova e-road di casa C.B.T. Italia è dotato di connettore Phoenix e consente una carica veloce.

Dettaglio del manubrio della Artik-09 visto lateralmente

L’App dedicata per una migliore interazione

C.B.T. Italia non ha pensato solo a sviluppare la Artik-09, ma ha voluto migliorare l’esperienza di guida di chi monta in sella creando una App dedicata, disponibile sia per Android che per iOS.

Grazie a uno smartwatch fornito insieme all’e-bike e alla scheda elettronica integrata nel motore, si riesce a interagire con il drive system in modo intelligente.

Si può infatti impostare il livello di assistenza in funzione del proprio battito cardiaco o della pendenza della strada che si sta affrontando. Tale interazione permette di sfruttare al massimo la Artik-09.

I tradizionali livelli di assistenza possono essere utilizzati anche senza smartwatch e possono essere settati dall’utente scegliendo l’erogazione di potenza desiderata, tra tre o cinque modalità.

Particolare di sella e reggisella della ebike da strada C.B.T. Artik-09

Le altre caratteristiche e la disponibilità

Tra le altre caratteristiche tecniche dell’Artik-09 troviamo componenti di alta qualità come il gruppo Shimano Ultegra, le ruote DT Swiss o Nix in alluminio, il reggisella in carbonio Nix e la sella Fi’zi:k Vejto Argo R5.

Il montaggio contribuisce a mantenere il peso di questa e-bike sotto i 13 kg: il brand dichiara 12,6 kg per la misura 54. A proposito di taglie, la e-road Artik-09 è prodotta in cinque misure, dalla 49 alla 58.

Già disponibile sul mercato, il prezzo al pubblico della Artik-09 è di 5.100 euro (IVA inclusa).

Per maggiori informazioni vi consigliamo di visitare il sito ufficiale di C.B.T. Italia.

Share on Pinterest
iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Un giovane comasco con il cuore diviso tra mountain bike, che pratica per diletto nel tempo libero, e la corsa su strada, che ama seguire in TV e dal vivo. La passione per la prima nasce per amore della natura, la seconda grazie ad un nonno tifoso sfegatato del Pirata.